Covid ultime 24h
casi +16.232
deceduti +360
tamponi +364.804
terapie intensive -55

Raid aerei uccidono nove civili e 22 jihadisti in Siria

Nove membri della stessa famiglia sono rimasti uccisi nella provincia di Aleppo, mentre i miliziani estremisti sono stati colpiti nella vicina provincia di Idlib

Di TPI
Pubblicato il 12 Gen. 2017 alle 17:01 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 17:55
0
Immagine di copertina

Almeno nove persone, inclusi quattro bambini, sono rimasti uccisi in un raid aereo in un villaggio nell’area di Aleppo, nel nord della Siria, sotto il controllo dei ribelli.

Secondo quanto riferiscono gli attivisti, tutte le vittime appartengono alla stessa famiglia. La loro abitazione nel villaggio di Babka sarebbe stata colpita dal bombardamento alle prime ore di giovedì 12 gennaio 2017.

L’Osservatorio siriano per i diritti umani ha inoltre riferito che almeno 22 miliziani estremisti, inclusi 16 appartenenti al gruppo Jabhat Fateh al-Sham (ex Fronte al-Nusra) tra cui due comandanti, sono stati uccisi nel corso di raid sulla provincia settentrionale di Idlib.

Non è chiaro quali aerei abbiamo compiuto le incursioni, ma si tratterebbe dell’aeronautica di Damasco nel primo caso e dei jet della coalizione internazionale anti-Isis guidata dagli Stati Uniti nel secondo.

Il 30 dicembre 2016 è entrato in vigore un cessate il fuoco su tutto il territorio siriano promosso da Russia e Turchia, che prelude a nuovi colloqui di pace ad Astana, capitale del Kazakistan.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.