Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 16:49
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Quentin Tarantino è femminista?

Immagine di copertina

Le protagoniste dei film del regista non vengono risparmiate nelle scene di violenza, ma alla fine risultano vincitrici. Un video mostra le sue donne senza paura

La rappresentazione della violenza nei film non sembra avere differenza di sesso per Quentin Tarantino. Il regista statunitense, famoso per aver inventato un genere cinematografico, non ha mai pensato a dei ruoli che fossero esclusivamente femminili, anche nelle vicende più crude.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

In questo video di Philip Brubaker, si fa un viaggio tra i personaggi femminili delle principali pellicole del regista. Le donne di Tarantino sono senza paura e affrontano il rischio proprio come i loro colleghi uomini. Hanno il controllo delle loro vite e sono delle vere guerriere. Esercitano il controllo e dimostrano capacità di comando che spazzano via gli stereotipi.

I personaggi femminili di Tarantino sono oggetto di violenza e questo potrebbe far sorgere dei dubbi riguardo all’empatia del regista con loro. Alcuni, però, sottolineano come in realtà molte delle donne nei suoi film siano quasi invincibili, invulnerabili (come la protagonista del film Kill Bill, Beatrix Kiddo alias Black Mamba) oppure occupino ruoli di vertice (come O-Ren Ishii, donna a capo della criminalità giapponese sempre in Kill Bill).

Anche in film come The Hateful Eight, in cui la debolezza femminile è funzionale allo svolgimento della storia, Daisy è un personaggio forte che riesce a mitigare il contenuto di testosterone molto elevato nel film.

Le donne di Tarantino ridono quasi sempre per ultime. Questo significa che, anche se devono superare molti ostacoli, alla fine risultano vincitrici.

Molte femministe annoverano il regista di Pulp Fiction tra le loro fila. E uno degli esempi usati a sostegno di questa convinzione è la famosa scena del ballo tra Uma Thurman e John Travolta proprio in Pulp Fiction: due personaggi che si divertono in una condizione assolutamente paritaria. Nessuna traccia del tentativo di ridurre la donna a un oggetto sessuale.

Qui sotto il video di Philip Brubaker:

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

Ti potrebbe interessare
Esteri / Troppe cause per rischio tumori: dal 2023 Johnson & Johnson non venderà più borotalco
Esteri / Costa Azzurra, ombrelloni e lettini soltanto ai bianchi. Stabilimenti accusati di razzismo
Esteri / Usa, l’attrice Anne Heche è cerebralmente morta, la famiglia: “Staccheremo la spina e doneremo gli organi”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Troppe cause per rischio tumori: dal 2023 Johnson & Johnson non venderà più borotalco
Esteri / Costa Azzurra, ombrelloni e lettini soltanto ai bianchi. Stabilimenti accusati di razzismo
Esteri / Usa, l’attrice Anne Heche è cerebralmente morta, la famiglia: “Staccheremo la spina e doneremo gli organi”
Esteri / Rinasce Notre-Dame: ecco come sarà la cattedrale di Parigi dopo la ricostruzione | VIDEO
Esteri / Onu: L’esercito israeliano ha ucciso 19 bambini palestinesi in meno di una settimana
Esteri / Usa, a casa di Trump l’Fbi cercava documenti su armi nucleari: la rivelazione del Washington Post
Esteri / Nuovo attacco alla centrale nucleare di Zaporizhzhia: scambio di accuse tra Kiev e Mosca
Esteri / Giallo a New York: due italiani trovati morti in un albergo
Esteri / Usa, Biden fatica a indossare la giacca, poi gli cadono gli occhiali
Esteri / Parigi, paura all’aeroporto Charles De Gaulle: uomo armato di coltello ucciso dalla polizia