Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Quando Trump sarà ufficialmente presidente e quando si insedierà

Immagine di copertina

A che ora hanno chiuso i seggi elettorali negli stati chiave, quando verrà ufficialmente insignito della carica e altre cose utili da sapere

Il nuovo presidente degli Stati Uniti sarà formalmente eletto il 12 dicembre ed entrerà in carica il 20 gennaio 2017. Il nuovo comandante in capo americano non si elegge direttamente, ma con un sistema chiamato “electoral college”.

Ogni stato elegge con un sistema maggioritario – chi ha un voto in più li prende tutti – un gruppo di cosiddetti Grandi Elettori. Accade così in ogni singolo stato americano, fatto salvo per Maine e Nebraska, dove è possibile che anche chi perde possa eleggere un delegato.

Il collegio elettorale è composto da 538 grandi elettori. Per diventare presidente, un candidato deve ottenere i voti di almeno 270 grandi elettori. 

Qui di seguito tutti gli orari di questa nottata elettorale:

Il nome del nuovo presidente è stato diffuso intorno alle 8:30 di questa mattina, mercoledì 9 novembre. 

Alla mezzanotte (ora italiana) hanno chiuso i seggi in Indiana e Kentucky;

All’una (ora italiana) è stata la volta di Florida, Georgia e Virginia, tre stati in bilico. C’è grande attesa per conoscere il risultato dello stato della Florida, uno dei più importanti per la corsa alla Casa Bianca. 

All’una e trenta (ora italiana) è toccato ad Ohio, North Carolina e West Virginia. 

Alle due (ora italiana) hanno chiuso i seggi di molti stati, tra cui gli attesissimi Michigan e Pennsylvania.

Alle tre e alle quattro (ora italiana) sono emersi i primi risultati per gli stati di Iowa e Nevada. Quest’ultimo è definito il Bellwether state, vale a dire lo stato che indicherebbe, in base al risultato, il nuovo nome del presidente. Dal 1976 ad oggi è accaduto 9 volte su 10, ma in questa tornata non è successo.

Alle cinque del mattino (ora italiana), gli ultimi seggi a chiudere sono stati quelli della costa ovest, con la California in testa. 

— LEGGI ANCHE: Donald Trump è il nuovo presidente degli Stati Uniti

— LEGGI ANCHE: Cosa succede ora che Trump è il nuovo presidente degli Stati Uniti

Ti potrebbe interessare
Esteri / La provocazione di Putin: Edward Snowden diventa cittadino russo
Esteri / Gas, perdite nei gasdotti Nord Stream 1 e 2: “Danni deliberati”
Esteri / Patrick Zaki, ipotesi prolungamento processo
Ti potrebbe interessare
Esteri / La provocazione di Putin: Edward Snowden diventa cittadino russo
Esteri / Gas, perdite nei gasdotti Nord Stream 1 e 2: “Danni deliberati”
Esteri / Patrick Zaki, ipotesi prolungamento processo
Esteri / In fuga da Putin, le autorità della Finlandia: “Oltre 7mila russi entrati lunedì dalla frontiera”
Esteri / Medvedev: “La Russia ha il diritto di usare le armi nucleari se necessario, la Nato non interferirà”
Esteri / DART: la missione spaziale per deviare gli asteroidi che minacciano la Terra
Esteri / Cuba approva con un referendum il codice delle famiglie: le coppie omosessuali potranno sposarsi e adottare
Esteri / Russia, neonazista apre il fuoco in una scuola: almeno 13 morti, tra cui 7 bambini
Esteri / Trionfo Meloni, esultano Orban e Le Pen: “Vittoria meritata”. Premier Borne: “Vigileremo sul rispetto dei diritti umani”
Esteri / Iran: uccisa con 6 proiettili la 20enne Hadis Najafi mentre manifestava per Mahsa Amini