Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 13:42
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

La nuova pubblicità della Mercedes diretta dai fratelli Coen

Immagine di copertina

La coppia di autori statunitensi ha realizzato uno spot per la casa automobilistica tedesca omaggiando Easy Rider, uno dei film simbolo della controcultura anni Sessanta

Se c’è un film che rappresenta al meglio l’era hippie, e quindi quella generazione che alla fine degli anni Sessanta scelse uno stile di vita completamente alternativo a quello dei propri genitori per inseguire la libertà sotto ogni forma, questo è Easy Rider di Dennis Hopper, uscito nel 1969.

Il film seguiva il viaggio in moto attraverso gli Stati Uniti di due giovani anticonformisti, interpretati dallo stesso Hopper e da Peter Fonda, e l’immagine dei due in sella ai loro chopper sulle infinite strade americane è diventata uno dei simboli imperituri della gioventù ribelle.

Devono aver pensato la stessa cosa anche i fratelli Joel e Ethan Coen, storica coppia di autori del cinema statunitense, dal Grande Lebowski a Non è un paese per vecchi, che pochi giorni fa hanno prestato il loro talento a uno spot pubblicitario: un omaggio ironico al film simbolo della Summer of Love.

I Coen hanno realizzato un breve filmato per la Mercedes, in particolare per l’auto sportiva AMG GT-Roadster, e per l’occasione hanno omaggiato il film sia nei temi, con la rappresentazione di un pub pieno di vecchi motociclisti hippie, sia nella scelta di uno degli attori, che a sorpresa è proprio Peter Fonda, coprotagonista della pellicola.

Nello spot si vede una gang di feroci motociclisti intenta ad azzuffarsi in un locale, fino a quando uno di loro annuncia agli altri che qualcuno ha parcheggiato un auto in modo da bloccare le loro moto, all’esterno del locale. La notizia fa sì che tutti si precipitino fuori, pronti a iniziare una rissa con chiunque si sia permesso questo affronto, ma nel momento in cui a sorpresa è Peter Fonda ad avvicinarsi all’auto parcheggiata (ovviamente una Mercedes), nessuno ha il coraggio di dire una parola.

Ecco lo spot:

Ti potrebbe interessare
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Ti potrebbe interessare
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”
Esteri / La regina Elisabetta come Greta: "I leader parlano di ambiente, ma non fanno niente"
Esteri / Quattro podcast che raccontano quattro storie di giovani donne afghane
Esteri / Dalla conversione all’Islam ai precedenti: chi è l’attentatore di Kongsberg armato di arco e frecce
Esteri / Incendio in un grattacielo a Taiwan, almeno 46 morti