Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 11:18
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Il Coronavirus fa saltare il viaggio a Parigi: lui disegna la Tour Eiffel sul muro e le chiede di sposarlo

Immagine di copertina

Per via dell’emergenza Coronavirus le nostre vite sono cambiate profondamente e, a causa delle necessarie restrizioni per ridurre il contagio e sconfiggere il Covid-19, abbiamo dovuto rivedere molti piani a breve o lunga scadenza. Molti nostri appuntamenti sono saltati, come tanti progetti e programmi. C’è chi, però, non si è fatto abbattere e ha tentato di rimediare in ogni modo alla situazione: è il caso di Luke, un ragazzo statunitense, della Virginia, a cui è saltato un romanticissimo viaggio in programma per il mese di marzo con la sua fidanzata a Parigi, nel corso del quale aveva intenzione di chiederle di sposarlo. Aveva immaginato tutto: lui, lei e la Tour Eiffel. Ma poi il virus ha cancellato la data di quel viaggio e lui, per vedere coronato il sogno d’amore di Erika, la sua lei, le ha organizzato una magnifica sorpresa: un venerdì sera l’ha portata in un vicolo di Fredericksburg, la loro città, e, di fronte ad un muro dove aveva disegnato una gigante Tour Eiffel e l’Arc de Triomphe, si è inginocchiato per farle la proposta.

Matrimonio ai tempi del Coronavirus: alla coppia saltano le nozze, ma le celebra il figlio

 

“Una settimana dopo la partenza del nostro aereo e alla fine della nostra quarantena, Luke mi ha detto che stava andando a fare una passeggiata nel centro di Fredericksburg con suo fratello. Ho pensato che fosse un po’ strano visto che non gli piace correre o allenarsi, specialmente un venerdì sera dopo aver lavorato a casa tutta la settimana. Al suo ritorno mi ha chiesto se volevo fare una passeggiata al centro e ho accettato”, ha raccontato Erika al magazine Bored Panda ricordando uno dei momenti più belli della sua vita. Per la giovane, che ha spiegato che la coppia aveva in programma il viaggio per andare a trovare sua sorella, è stato sempre un sogno da realizzare andare a Parigi e sentiva che durante questa esperienza sarebbe successo qualcosa di speciale. Nonostante non abbia percorso quelle miglia in aereo e cambiato continente, però, qualcosa di speciale è successo davvero grazie al suo futuro marito Luke, e in un momento, come questo della pandemia, in cui è quanto mai importante guardare alle cose belle della vita.

Leggi anche:
Coronavirus, il matrimonio salta ma lo celebra il figlio in casa: “Non potevamo far passare questo giorno così”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Djokovic ha comprato l’80% di un’azienda che lavora a una cura per il Covid
Esteri / Regno Unito, Johnson annuncia la fine delle restrizioni: ma la pandemia corre ancora
Esteri / Eruzione Tonga, Nasa: “500 volte più potente della bomba atomica su Hiroshima”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Djokovic ha comprato l’80% di un’azienda che lavora a una cura per il Covid
Esteri / Regno Unito, Johnson annuncia la fine delle restrizioni: ma la pandemia corre ancora
Esteri / Eruzione Tonga, Nasa: “500 volte più potente della bomba atomica su Hiroshima”
Esteri / Tonga: arrivano i primi aiuti dopo l’eruzione, ma le autorità temono che i soccorritori possano portare uno “tsunami di Covid”
Esteri / Nizza, spari in centro durante un blitz della polizia: un morto
Esteri / Gerusalemme, primo sfratto da cinque anni a Sheikh Jarrah: Israele demolisce la casa di una famiglia palestinese
Esteri / Ucraina, Blinken invita Putin a scegliere una via pacifica
Esteri / Arrestati in Congo gli assassini dell’ambasciatore Attanasio. “Volevano rapirli”
Esteri / Regno Unito, al via test per settimana lavorativa di 4 giorni
Esteri / Covid, in calo i contagi nel Regno Unito. L’Oms: “La fine della pandemia non è lontana”