Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 11:31
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Per il primo ministro iracheno la battaglia di Mosul è allo stadio finale

Immagine di copertina

Haider al-Abadi ha detto che i terroristi del sedicente Stato Islamico “sono accerchiati e se non si arrenderanno saranno uccisi”

Il primo ministro iracheno Haider al-Abadi ha dichiarato che l’offensiva governativa per riconquistare la città di Mosul dal sedicente Stato Islamico è allo stadio finale. 

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Parlando durante una conferenza stampa martedì 14 marzo, il primo ministro ha avvertito i ribelli che dovranno arrendersi al più presto o saranno uccisi.

Dal momento dell’inizio dell’offensiva a ottobre, le forze governative hanno allontanato l’Isis dalla parte est di Mosul e stanno ora avanzando nel settore ovest della città, ultima roccaforte dello Stato Islamico in Iraq.

“La battaglia è nella sua fase finale. I jihadisti sono, giorno dopo giorno, sempre più circondati in un’area ristretta e questi saranno i loro ultimi giorni”, ha detto Abadi, promettendo di trattare i familiari dei combattenti dello Stato Islamico in maniera giusta. 

“Salvaguarderemo le famiglie dei miliziani dell’Isis ma puniremo i terroristi”, ha detto. “Sono accerchiati e se non si arrenderanno saranno uccisi”, ha aggiunto Abadi.

Il primo ministro iracheno ha detto di voler andare a Washington la prossima settimana per incontrare il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e discutere della guerra in corso. 

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Ti potrebbe interessare
Esteri / Francia, colpi d'arma da fuoco contro il vincitore di "The Voice 2014": è ferito
Esteri / Israele: si dimette il comandante dell'intelligence militare Idf. Attentato a Gerusalemme: 3 feriti, arrestati 2 sospetti. Iraq: Kataib Hezbollah nega di aver ripreso gli attacchi contro le forze Usa. Erdogan in visita a Baghdad
Esteri / Raid di Israele su Rafah: ventidue morti tra i quali nove bambini
Ti potrebbe interessare
Esteri / Francia, colpi d'arma da fuoco contro il vincitore di "The Voice 2014": è ferito
Esteri / Israele: si dimette il comandante dell'intelligence militare Idf. Attentato a Gerusalemme: 3 feriti, arrestati 2 sospetti. Iraq: Kataib Hezbollah nega di aver ripreso gli attacchi contro le forze Usa. Erdogan in visita a Baghdad
Esteri / Raid di Israele su Rafah: ventidue morti tra i quali nove bambini
Esteri / Influenza aviaria, la preoccupazione dell’Oms per la trasmissione tra umani
Esteri / Media: “Hamas valuta l’ipotesi di lasciare il Qatar”. Bombardata in Iraq una base filo-iraniana
Esteri / Israele ha lanciato un attacco contro l’Iran: colpita una base militare a Isfahan. Media: “Teheran non pianifica una ritorsione immediata”. Blinken: "Usa non coinvolti"
Esteri / Germania, arrestate due spie russe che preparavano sabotaggi
Esteri / Brasile, porta il cadavere dello zio in banca per fargli firmare un prestito: arrestata
Esteri / Michel: “Iran è una minaccia non solo per Israele, va isolato”. Teheran: “Potremmo rivedere la nostra dottrina nucleare di fronte alle minacce di Israele”
Esteri / La scrittrice Sophie Kinsella: “Ho un cancro al cervello, sto facendo chemioterapia”