Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 09:57
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Undici preti tedeschi chiedono l’abolizione del celibato per i sacerdoti

Immagine di copertina

"Ciò che ci muove è l'esperienza della solitudine", scrivono in una lettera, pubblicata dal quotidiano tedesco Deutsche Welle, in occasione dei loro 50 anni di sacerdozio

Undici preti cattolici in pensione hanno chiesto l’abolizione del celibato. “Ciò che ci muove è l’esperienza della solitudine”, scrivono in una lettera, pubblicata dal quotidiano tedesco Deutsche Welle, in cui sostengono che la Chiesa cattolica dovrebbe abolire il voto del celibato. 

Ogni uomo dovrebbe avere il diritto di scegliere se rispettare il voto o meno, scrivono in occasione dei loro 50 anni di sacerdozio.

“Crediamo che richiedere a ogni uomo che voglia diventare un sacerdote di rimanere celibe non sia accettabile”, ha detto un membro del gruppo, il prete Franz Decker. 

“Pensiamo che ad ogni cattolico dovrebbe essere consentito di scegliere se essere celibe o no, indipendentemente dal fatto che si voglia lavorare come sacerdoti o meno – proprio come nella Chiesa protestante o nella chiesa ortodossa, in realtà come in ogni chiesa, tranne quella cattolica”. 

Il gruppo di preti, ordinati nel 1967 a Colonia, in Germania, che chiede l’abolizione del celibato sostiene che molti sacerdoti moderni soffrano la solitudine e credono che gli uomini abbiano poco da guadagnare dall’imposizione della solitudine da parte della chiesa cattolica. 

La lettera suggerisce inoltre altri modi per modernizzare la chiesa, come ad esempio l’apertura del sacerdozio alle donne. 

La disciplina attuale, che si ritiene sia stata introdotta nel quarto secolo dopo Cristo, impone agli uomini di essere celibi e di praticare l’astinenza sessuale. ll celibato non è un dogma, ma una tradizione. 

I fautori del celibato del clero lo vedono invece come “un dono speciale di Dio”, per potersi dedicarsi alla loro religione più liberamente.

Tuttavia, secondo il teologo Wunibald Müller, molti sacerdoti lottano contro questo voto. “Anche se si decide di vivere il celibato, la sessualità è ancora lì”, ha detto il teologo. 

“Se si sopprimono i propri desideri di calore, di intimità, questo può ritorcersi contro”. 

Ti potrebbe interessare
Esteri / L’Iran annuncia la ripresa dei negoziati sul nucleare a Vienna: “Ripartiranno a novembre”
Esteri / La Corte Ue condanna la Polonia: multa di 1 milione di euro al giorno
Esteri / Afghanistan: 8 fratellini orfani morti di fame. L’allarme di Save The Children: “Paese sull’orlo della carestia”
Ti potrebbe interessare
Esteri / L’Iran annuncia la ripresa dei negoziati sul nucleare a Vienna: “Ripartiranno a novembre”
Esteri / La Corte Ue condanna la Polonia: multa di 1 milione di euro al giorno
Esteri / Afghanistan: 8 fratellini orfani morti di fame. L’allarme di Save The Children: “Paese sull’orlo della carestia”
Esteri / I Maneskin alla conquista degli Usa: apriranno il concerto dei Rolling Stones a Las Vegas
Esteri / Allarme in Europa: rubate le chiavi per generare Green pass. Nel dark web quello “funzionante” di Hitler
Esteri / Scandalo Facebook, Zuckerberg a un passo delle dimissioni
Esteri / La crisi del Libano: viaggio nel Paese dove la politica settaria tiene in ostaggio la giustizia
Esteri / Tensioni UE-Polonia, Morawiecki: “Se vorranno la terza guerra mondiale ci difenderemo con tutte le armi”
Esteri / Colpo di Stato in Sudan: arrestati il capo del governo Hamdok e altri ministri
Esteri / Boom di contagi nel Regno Unito, il governo corre ai ripari e apre al Green Pass