Covid ultime 24h
casi +8.561
deceduti +420
tamponi +143.116
terapie intensive +21

Il premio Nobel cinese Liu Xiaobo è stato scarcerato a causa di un cancro terminale

Di TPI
Pubblicato il 26 Giu. 2017 alle 10:11 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 21:59
0
Immagine di copertina

Il dissidente cinese Liu Xiaobo, insignito del premio Nobel per la pace nel 2010, è stato scarcerato a causa di un cancro terminale al fegato. La notizia è stata riportata dal network britannico Bbc.

Liu si trova in carcere dal 2009 per scontare una condanna a 11 anni per “sovversione”. È stato posto in libertà condizionale a causa delle sue condizioni di salute.

Il suo avvocato ha detto che Liu al momento sta ricevendo le cure in un ospedale nella regione settentrionale di Liaoning e ha ricevuto la diagnosi circa un mese fa.

Sua moglie Liu Xia si trova agli arresti domiciliari da quando il marito ha ricevuto il premio Nobel, ma non è mai stata accusata formalmente.

Esponente di punta del movimento di piazza Tianamen, nel 2010 Liu è stato premiato con il premio Nobel per la pace “per il suo impegno non violento a tutela dei diritti umani in Cina”.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.