Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 21:55
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Un polpo catturato da un pescatore è fuggito dall’acquario per tornare in mare

Immagine di copertina

Era stato catturato da un pescatore locale nelle acqua della Nuova Zelanda. Ora è riuscito a scappare grazie a un errore umano

Sembra la trama di un film o meglio di un cartone animato dove il protagonista principale stavolta non è Nemo, il pesce della Pixar fuggito in mare per un atto di ribellione, bensì un polpo. 

A dare la notizia della fuga di Inky, il polpo che è ospite da diversi anni del National Aquarium di Napier, in Nuova Zelanda, è stato il direttore dell’acquario nazionale Rob Yarrell.

Era stato catturato da un pescatore locale. “Quando venne portato qui, il polpo aveva il corpo sfregiato e i tentacoli rovinati”.

Secondo le ricostruzioni fornite dallo staff che si è accorto della mancanza del cefalopode, Inky è riuscito a fuggire dalla vasca scivolando giù per un tubo di scarico di 50 metri di lunghezza e sia poi scomparso in mare.

Con ogni probabilità, il polpo è riuscito a evadere dall’acquario arrampicandosi con i tentacoli e le ventose sul vetro della vasca. Trovando uno spiraglio creato da un coperchio lasciato incautamente aperto dagli addetti alla manutenzione, il polpo ha strisciato sul pavimento per tre o quattro metri e ha poi raggiunto il tubo di scarico. 

I polpi non sono dotati di un’ossatura e il loro corpo è malleabile. Per questa ragione sono in grado di inserirsi in spazi estremamente ristretti. Sono inoltre dotati di una certa intelligenza, secondo quanto riportato da alcuni esperti.

“I polpi sono famosi artisti della fuga. Quando siamo arrivati la mattina successiva e non l’abbiamo visto, sono rimasto particolarmente sorpreso”, ha detto il direttore dell’acquario Yarrell.

Ti potrebbe interessare
Esteri / “Tassate noi ricchi”: a TPI parla l’ereditiera tedesca che propone la patrimoniale per colmare le disuguaglianze
Esteri / Tunisia: il presidente Saied si attribuisce poteri quasi illimitati. “È un colpo di stato”
Esteri / Draghi: "L'Italia donerà 45 milioni di vaccini ai Paesi più poveri"
Ti potrebbe interessare
Esteri / “Tassate noi ricchi”: a TPI parla l’ereditiera tedesca che propone la patrimoniale per colmare le disuguaglianze
Esteri / Tunisia: il presidente Saied si attribuisce poteri quasi illimitati. “È un colpo di stato”
Esteri / Draghi: "L'Italia donerà 45 milioni di vaccini ai Paesi più poveri"
Esteri / Germania, niente stipendio ai no vax in quarantena: “Perché devono pagare altri per chi sceglie di non vaccinarsi?”
Esteri / Elezioni in Germania: chi sarà il successore di Angela Merkel. La guida al voto
Esteri / Francia, candidato alle presidenziali attacca la Nutella: “Fa male ai bambini e all’ambiente”
Esteri / Condannato a 25 anni l’eroe di “Hotel Rwanda”: salvò 1.200 persone dal genocidio
Esteri / “Russia responsabile dell’assassinio di Litvinenko”: la sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo
Esteri / La disperazione di Haiti dopo il terremoto: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Canada, Trudeau perde la scommessa delle elezioni anticipate: liberali al governo senza maggioranza