Covid ultime 24h
casi +12.415
deceduti +377
tamponi +211.078
terapie intensive -17

I poliziotti di un commissariato tedesco che portano ai detenuti i panini del McDonald’s

Dopo il taglio della fornitura dei pasti per gli ospiti della stazione di polizia di Bergisch-Gladbach, gli agenti hanno deciso di ricorrere agli hamburger del fast food

Di TPI
Pubblicato il 8 Mar. 2017 alle 16:24 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 21:08
0
Immagine di copertina

Le persone in custodia nel commissariato di polizia di Bergisch-Gladbach, vicino Colonia, in Germania, possono scegliere il loro pasto tra un hamburger, un cheeseburger o un veggie burger di McDonald’s. E a portarglieli sono gli stessi poliziotti, che vanno ad acquistarli al fast food.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come.

L”iniziativa degli agenti della città tedesca è iniziata quando il contratto per il rifornimento dei pasti ai detenuti è saltato. Così le forze dell’ordine hanno iniziato a rifornirsi, per i loro ospiti, di panini nel McDonald’s di fronte alla stazione di polizia. A raccontarlo è l’Express, un giornale tedesco.

Tra le opzioni del menu c’è anche un McToast, per coloro che hanno dormito in cella per una notte. I carcerati non possono scegliere tra tutti i panini della lista del fast food: tutti quelli più elaborati sono fuori budget.

La polizia ha spiegato che si tratta di una soluzione momentanea divenuta necessaria nel momento in cui il fornitore ha improvvisamente rescisso il contratto. 

“Quando prendiamo persone in custodia dobbiamo assicurargli una fornitura basilare di cibo”, ha precisato l’ufficiale Richard Barz.

Gli agenti dovevano trovare un esercizio commerciale che potesse servire pasti a qualunque ora e in qualunque giorno della settimana. “La vicinanza e la disponibilità a tutti gli orari ci ha fatto decidere per il McDonald’s”, ha raccontato a un altro giornale locale, il Bergische Landeszeitung.

Nell’ultimo anno 642 persone sono state in custodia nella stazione di polizia e sono stati serviti circa 300 pasti. 

Il ministro regionale degli Interni ha descritto questa iniziativa una misura di “emergenza” e si è detto fiducioso che un nuovo accordo per la fornitura si troverà presto. 

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.