Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:02
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

La polizia pakistana è accusata di oltre duemila esecuzioni extragiudiziali

Immagine di copertina

Secondo un rapporto di Human Rights Watch (Hrw), sarebbero circa 2000 le persone uccise, perché sospettate di essere criminali o terroristi o per aver opposto resistenza

La polizia pakistana è accusata di aver ucciso illegalmente centinaia di persone durante il 2015.

Secondo un rapporto di Human Rights Watch (Hrw), sarebbero circa 2000 le persone uccise, perché sospettate di essere criminali o terroristi o per aver opposto resistenza al momento dell’arresto. 

Questo tipo di omicidi vengono definiti “encounter killings”, ovvero quella pratica di mascherare gli omicidi da parte delle forze dell’ordine, giustificandoli come legittima difesa. È un eufemismo per definire le esecuzioni extragiudiziali.

Secondo il rapporto di Hrw in realtà molti di questi omicidi sono avvenuti mentre le vittime erano sotto la custodia della polizia. La maggior parte dei 2.108 omicidi, secondo la ong, sono avvenuti in circostanze la cui ricostruzione è stata alterata, o in situazioni in cui le vite dei poliziotti non erano a rischio. 

“Nella stragrande maggioranza dei casi, nessun poliziotto è stato ferito o ucciso, sollevando dubbi sul fatto che ci fosse in realtà uno scontro armato in cui vi era una minaccia imminente per la vita di polizia o di altri”, si legge nel rapporto. Alti ufficiali della polizia hanno inoltre ammesso che la polizia pakistana, oltre ad essere mal equipaggiata e mal addestrata, fa regolarmente ricorso alla tortura per estorcere confessioni.

Tali pratiche hanno contribuito a rendere la polizia “una delle istituzioni pakistane più temute e nei confronti della quale si ha il livello di fiducia più scarso”, prosegue il rapporto. Il rapporto afferma che la polizia ricorre alle esecuzioni extragiudiziali perché non è in grado di fornire prove sufficienti per arrestare i sospettati. Una parte della popolazione sostiene queste esecuzioni, considerandole necessarie per il mantenimento dell’ordine. 

Ti potrebbe interessare
Esteri / Guerra in Ucraina, ultime notizie
Cronaca / Somalia, ucciso da una bomba Omar Hassan: era stato condannato e poi assolto per l’uccisione di Ilaria Alpi
Esteri / Bimbo palermitano di sei anni muore a Sharm el-Sheik, ipotesi intossicazione. Il padre è in terapia intensiva
Ti potrebbe interessare
Esteri / Guerra in Ucraina, ultime notizie
Cronaca / Somalia, ucciso da una bomba Omar Hassan: era stato condannato e poi assolto per l’uccisione di Ilaria Alpi
Esteri / Bimbo palermitano di sei anni muore a Sharm el-Sheik, ipotesi intossicazione. Il padre è in terapia intensiva
Esteri / Regno Unito, dimissioni a raffica dal governo Johnson: “Ha le ore contate”
Esteri / Forbes, Rihanna è la più giovane miliardaria degli Stati Uniti. Ma non grazie alla musica
Esteri / Cile, riceve per errore lo stipendio 330 volte, si dimette e fugge: ricercato
Esteri / Estradato dal Brasile il boss Rocco Morabito, deve scontare 30 anni di carcere
Esteri / Guerra in Ucraina, Ankara verso confisca del grano sul cargo russo. Di Maio: "Rafforzamento Nato dimostra fallimento Putin"
Esteri / Vertice italo-turco, Erdogan: “Con Italia rapporti sempre più sviluppati”. Draghi: “Turchi partner, amici e alleati”
Esteri / InvestEU: la Commissione Europea e l’italiana Cassa Depositi e Prestiti firmano il primo accordo europeo di Advisory