Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 16:54
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

La polizia pakistana è accusata di oltre duemila esecuzioni extragiudiziali

Immagine di copertina

Secondo un rapporto di Human Rights Watch (Hrw), sarebbero circa 2000 le persone uccise, perché sospettate di essere criminali o terroristi o per aver opposto resistenza

La polizia pakistana è accusata di aver ucciso illegalmente centinaia di persone durante il 2015.

Secondo un rapporto di Human Rights Watch (Hrw), sarebbero circa 2000 le persone uccise, perché sospettate di essere criminali o terroristi o per aver opposto resistenza al momento dell’arresto. 

Questo tipo di omicidi vengono definiti “encounter killings”, ovvero quella pratica di mascherare gli omicidi da parte delle forze dell’ordine, giustificandoli come legittima difesa. È un eufemismo per definire le esecuzioni extragiudiziali.

Secondo il rapporto di Hrw in realtà molti di questi omicidi sono avvenuti mentre le vittime erano sotto la custodia della polizia. La maggior parte dei 2.108 omicidi, secondo la ong, sono avvenuti in circostanze la cui ricostruzione è stata alterata, o in situazioni in cui le vite dei poliziotti non erano a rischio. 

“Nella stragrande maggioranza dei casi, nessun poliziotto è stato ferito o ucciso, sollevando dubbi sul fatto che ci fosse in realtà uno scontro armato in cui vi era una minaccia imminente per la vita di polizia o di altri”, si legge nel rapporto. Alti ufficiali della polizia hanno inoltre ammesso che la polizia pakistana, oltre ad essere mal equipaggiata e mal addestrata, fa regolarmente ricorso alla tortura per estorcere confessioni.

Tali pratiche hanno contribuito a rendere la polizia “una delle istituzioni pakistane più temute e nei confronti della quale si ha il livello di fiducia più scarso”, prosegue il rapporto. Il rapporto afferma che la polizia ricorre alle esecuzioni extragiudiziali perché non è in grado di fornire prove sufficienti per arrestare i sospettati. Una parte della popolazione sostiene queste esecuzioni, considerandole necessarie per il mantenimento dell’ordine. 

Ti potrebbe interessare
Esteri / Gelati e software spia: il boicottaggio di Ben & Jerry’s e il caso Pegasus rivelano l’ambiguità di Israele sui territori occupati
Esteri / In Indonesia oltre 100 bambini a settimana muoiono di Covid
Esteri / Tunisia, il presidente Saied assume i pieni poteri: licenzia il premier e sospende il Parlamento
Ti potrebbe interessare
Esteri / Gelati e software spia: il boicottaggio di Ben & Jerry’s e il caso Pegasus rivelano l’ambiguità di Israele sui territori occupati
Esteri / In Indonesia oltre 100 bambini a settimana muoiono di Covid
Esteri / Tunisia, il presidente Saied assume i pieni poteri: licenzia il premier e sospende il Parlamento
Esteri / Pizza per l’Italia e Chernobyl per l’Ucraina: la gaffe della tv sudcoreana alle Olimpiadi di Tokyo
Esteri / “Una storia horror? Vacanza-studio in Italia”, il tweet di Amanda Knox scatena le polemiche
Esteri / Il Papa: “Ogni giorno 7mila bambini muoiono di fame, è uno scandalo”
Esteri / Il Pride a Budapest: 10mila in piazza contro la legge anti-Lgbt di Orban
Esteri / Alaska, uomo combatte con un orso per una settimana: trovato per caso, è salvo
Esteri / L’appello di Lula a Draghi: “Il vaccino è per tutti, non solo di chi lo può comprare”
Esteri / India, 4.300 morti in due mesi per i contagi da fungo nero: “Un’epidemia nella pandemia”