Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:02
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

La polizia britannica conosce i nomi degli attentatori di Londra

Immagine di copertina

L'identità dei tre attentatori non è ancora stata divulgata. Nella notte sono stati effettuati alcuni arresti. Solo tre delle sette vittime erano cittadini britannici

Le autorità britanniche hanno riferito lunedì 5 giugno 2017 di essere a conoscenza dell’identità dei tre uomini che sabato 3 giugno 2017 hanno compiuto un attentato terroristico a Londra causando la morte di sette persone e il ferimento di almeno altre 48. La polizia metropolitana ha detto che i nomi saranno resi noti “non appena sarà operativamente possibile”.

Nelle prime ore di lunedì la polizia ha effettuato due raid in due diversi indirizzi situati nella parte orientale della città e ha arrestato un numero imprecisato di persone sospettate di essere legate all’attacco.

Altre 12 persone sono state arrestate nel quartiere di Barking dopo raid di polizia in un appartamento ritenuto la dimora di uno degli attentatori. Secondo quanto riportato dalla Bbc un uomo di 55 anni è stato poi rilasciato senza accuse.

La premier britannica Theresa May guiderà un incontro di emergenza del comitato di sicurezza governativo nella mattina di lunedì per decidere la risposta a quello che è il terzo attacco terroristico nel Regno Unito in meno di tre mesi.

L’attentato è stato rivendicato dall’Isis nella serata di domenica 4 giugno.

Intanto, la prima vittima è stata identificata. Si tratta della cittadina canadese Christine Archibald, uccisa nell’area vicino London Bridge. Solo tre delle sette vittime erano cittadini britannici.

Nella sera di sabato 3 giugno, intorno alle 22 ora locale, un attentato terroristico ha avuto luogo a Londra, Regno Unito, precisamente sul London Bridge e poi nell’area del Borough Market, poco distante.

Tre attentatori alla guida di un furgone hanno portato il veicolo fuori dalla carreggiata e hanno investito i pedoni nei paraggi, continuando la sua corsa fino a fermarsi fuori dal pub Barrow Boy and Banker, in Borough High Street. A quel punto i tre sono scesi e hanno assalito a colpi di armi da taglio i clienti di diversi ristoranti e locali della zona.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Navalny, ultimatum alla madre: funerale segreto o sepoltura in carcere
Esteri / Ucraina: gli Usa annunciano la più grande serie di sanzioni contro la Russia dall’inizio della guerra
Esteri / Germania: via libera dal Bundestag alla liberalizzazione della cannabis
Ti potrebbe interessare
Esteri / Navalny, ultimatum alla madre: funerale segreto o sepoltura in carcere
Esteri / Ucraina: gli Usa annunciano la più grande serie di sanzioni contro la Russia dall’inizio della guerra
Esteri / Germania: via libera dal Bundestag alla liberalizzazione della cannabis
Esteri / È nata un’app di incontri riservata a persone molto benestanti: come funziona “Score”
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky: “Lanceremo una nuova controffensiva”
Esteri / Spagna, incendio brucia un mega-condominio a Valencia: 4 morti, 14 feriti e 14 dispersi
Esteri / Israele, Netanyahu presenta il suo “Piano per il dopo Hamas” a Gaza. Ecco cosa prevede
Esteri / Israele chiede all'Onu di intervenire contro Hezbollah, "o lo faremo noi". Germania: vittime palestinesi denunciano il cancelliere Scholz per "complicità in genocidio"
Esteri / I Paesi Baltici annunciano un’area di difesa comune, Grigore-Kalev Stoicescu a TPI: “Siamo pronti a difenderci dalla Russia”
Esteri / Due anni di guerra e un’America sempre più lontana: l’Europa è al bivio