Covid ultime 24h
casi +31.084
deceduti +199
tamponi +215.085
terapie intensive +95

Siete appena atterrati in Palestina

Quella volta che un pilota Alitalia annunciò l'atterraggio a Tel Aviv dicendo "Benvenuti in Palestina"

Di Stefania D'Ignoti
Pubblicato il 25 Giu. 2015 alle 17:38 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 21:25
0
Immagine di copertina

“Benvenuti in Palestina”, aveva annunciato un pilota della compagnia aerea italiana Alitalia dopo l’atterraggio all’aeroporto di Tel Aviv.

Quella frase sconcertò i passeggeri del volo, tra cui diversi israeliani. L’episodio avvenne il 23 giugno 2003 su un volo da Roma a Tel Aviv.

All’epoca il fatto destò ancora più scalpore dal momento che si verificò durante la giornata del Memorial Day, con cui Israele ricorda le sue 21.540 vittime di guerra.

Una famiglia imbarcata su quel volo stava proprio tornando in Israele per partecipare alle commemorazioni in occasione di questa giornata. 

“Non abbiamo ancora parlato con il capitano”, disse il portavoce della compagnia in Israele, Orly Segal. “Ma se questo è davvero successo, non passerà inosservato. Una cosa è certa, faremo in modo che il capitano non voli più in Israele”.

Un episodio simile si era poco da poco verificato anche con la compagnia aerea francese Air France.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.