Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 20:40
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

19enne si fa un piercing e rimane paralizzata per sempre: “Attenti a dove lo fate”

Immagine di copertina
Layane Dias

PIERCING PARALIZZATA – Nel luglio 2018, la 19enne Layane Dias voleva festeggiare il diploma, e ha così deciso di farsi un piercing al naso. Non avrebbe mai immaginato quello che stava per succedere: dolori, fastidi sempre più strani, poi la paralisi delle gambe.

L’incredibile storia è avvenuta in Brasile, ed è stata riportata da numerosi media locali. La ragazza, qualche giorno dopo aver fatto il piercing, ha iniziato ad accusare forti dolori alla schiena. Era costretta a prendere farmaci per andare al lavoro, ma il dolore non si alleviava.

Poi la situazione è progressivamente peggiorata: “Non riuscivo a sentire nulla dal seno in giù”, ha detto la 19enne alla BBC. Il neurochirurgo che l’ha avuta in cura ha spiegato che un batterio chiamato Staphylococcus aureus, che riesce a trasmettere malattie attraverso il sangue, era entrato nel suo corpo attraverso un’infezione.

“Il dottore mi ha chiesto se avessi una ferita al naso o qualcosa di simile perché, come mi ha spiegato, quel batterio si genera solitamente nelle narici. A quel punto gli ho detto che avevo fatto un piercing al naso il mese precedente” .

Il dottore non ha esitato, ricorda la giovane donna. “‘Il piercing è stato la porta d’ingresso del batterio nel tuo corpo”.

A Layane erano sempre piaciuti i piercing. Inizialmente questo piercing al naso le aveva procurato un gonfiore, a cui però non aveva dato molta importanza.

“Ho pensato che fosse una cosa normale, ma poi ho iniziato ad avere la febbre”.

Poi un giorno si è svegliata con un forte di mal di schiena. “Ho pensato che fosse qualcosa un problema muscolare. Ho preso un farmaco, ma il dolore era ancora lì, intenso, ed è continuato a lungo”.

“Il giorno successivo, dopo essermi svegliata da un pisolino, non sentivo più le gambe”. È stata quindi portata all’ospedale.

“Il dottore ha chiesto degli esami del sangue e delle urine e i risultati hanno mostrato che avevo un’infezione”. Poi la diagnosi di paralisi alle gambe.

Una risonanza magnetica ha mostrato che aveva 500 millilitri di pus tra tre vertebre che premevano sul midollo spinale. È stata operata con urgenza per rimuovere il liquido. Il chirurgo responsabile dell’operazione, il dott. Oswaldo Ribeiro Marquez, afferma che, sebbene sia un evento raro, è possibile che un piercing causi la paraplegia.

“La paziente ha subito una procedura cutanea che ha generato un’infezione che ha permesso ai batteri di entrare nel flusso sanguigno”, ha spiegato.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Canada, scoperta una nuova fossa comune di bambini indigeni: resti di 761 persone
Costume / Lettonia, sosia dei Maneskin nella pubblicità della mozzarella e della pizza
Esteri / Scienziato Usa trova prime sequenze del virus: "Cancellate su richiesta dei cinesi"
Ti potrebbe interessare
Esteri / Canada, scoperta una nuova fossa comune di bambini indigeni: resti di 761 persone
Costume / Lettonia, sosia dei Maneskin nella pubblicità della mozzarella e della pizza
Esteri / Scienziato Usa trova prime sequenze del virus: "Cancellate su richiesta dei cinesi"
Esteri / Orban: "La nostra legge non è contro i gay ma sulle famiglie, non la ritiriamo"
Esteri / Miami, crolla palazzo di 12 piani in zona residenziale: “Si temono molte vittime”
Esteri / Morto in carcere il “papà” del primo antivirus per computer
Esteri / Un web designer ha chiamato suo figlio HTML
Esteri / Così il dittatore torna “utile”: l’Ue offre 3,5 miliardi alla Turchia di Erdogan per bloccare i migranti
Esteri / Britney Spears: “Basta tutela paterna, rivoglio la mia vita”. E porta in tribunale la famiglia
Esteri / Scuole bombardate e senza corrente elettrica: a Gaza iniziano gli esami di maturità