Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Disastro nello stretto di Gibilterra: petroliera si scontra con metaniera e affonda

Immagine di copertina
Immagine di repertorio

Una petroliera si è scontrata lunedì sera contro una nave che trasportava gas liquefatto. La sua prua attualmente è appoggiata sul fondale dello stretto di Gibilterra di fronte alla costa catalana. L’incontro tra la metaniera Adam LNG e la petroliera Os 35 battente bandiera di Tuvalu è avvenuto mentre quest’ultima manovrava per uscire dallo stretto, in rotta verso i Paesi Bassi, ed ha agganciato la nave Adam LNG che era ancorata. La metaniera non ha subìto danni consistenti, mentre la petroliera affondata, carica di petrolio e diesel, rischia di causare un disastro ambientale. L’impatto è avvenuto intorno alle dieci di lunedì sera e ora la situazione è stabile, l’equipaggio è stato messo in salvo e una barriera galleggiante di contenimento è stata disposta intorno al relitto in caso di fuoriuscita di petrolio.

Secondo i dati di Legambiente ogni giorno 300 navi cisterna passano per il Mediterraneo rendendolo il mare con la più alta concentrazione di idrocarburi a metro cubo. La principale causa di inquinamento da idrocarburi nelle sue acque sarebbero appunto gli incidenti tra navi che provocano versamenti di petrolio e di sostanze chimiche.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Timori Usa: “Hezbollah può sopraffare difesa aerea Israele”. Media: raid su Gaza, almeno 8 morti
Esteri / Le Nazioni Unite affidano all’Università Iuav di Venezia il progetto di ricostruzione di Gaza
Esteri / Wall Street Journal: “Solo 50 ostaggi israeliani ancora in vita, 66 sarebbero morti”. Hezbollah minaccia Cipro: “Pronti ad attaccare chi aiuta Israele”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Timori Usa: “Hezbollah può sopraffare difesa aerea Israele”. Media: raid su Gaza, almeno 8 morti
Esteri / Le Nazioni Unite affidano all’Università Iuav di Venezia il progetto di ricostruzione di Gaza
Esteri / Wall Street Journal: “Solo 50 ostaggi israeliani ancora in vita, 66 sarebbero morti”. Hezbollah minaccia Cipro: “Pronti ad attaccare chi aiuta Israele”
Esteri / Netanyahu agli Usa: “Stop al blocco delle armi”. Tensioni tra Israele e Libano, approvati e validati piani operativi per un’offensiva
Esteri / Bimba si sente male in volo e muore dopo l’atterraggio d’emergenza
Esteri / Inviato Usa: “Evitare una guerra più grande tra Israele e il Libano”. Media: “Almeno 17 morti in un raid di Israele sul campo profughi di Nuseirat”
Esteri / Netanyahu scioglie il gabinetto di guerra dopo l’uscita di Gantz, bombe su Gaza: almeno 6 morti
Esteri / Esplode un blindato a Rafah, muoiono 8 soldati israeliani
Esteri / Il G7 annuncia un prestito da 50 miliardi di dollari all’Ucraina ma l’Europa (e l’Italia) rischia di restare con il cerino in mano
Esteri / Il piano di pace di Putin: "Kiev si ritiri da 4 regioni e rinunci ad aderire alla Nato". Secco no da Usa e Stoltenberg