Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Le persone solitarie hanno una maggiore sensibilità

Immagine di copertina

Diversi studi dimostrano come le persone che passano più tempo da sole siano più creative e originali

Secondo uno studio, pubblicato dalla rivista Cognitive Neuroscience, il cervello delle persone solitarie  funziona in maniera diversa rispetto a quello di chi si è solito circondarsi da amici e famiglia. Questo perché quando passiamo molto tempo in solitudine, il nostro cervello sviluppa un maggiore grado di sensibilità nei confronti del pericolo, anche conosciuto con il nome di ipervigilanza implicita. 

Lo studio analizzava le reazioni dinanzi al pericolo di persone che si sentono sole e quindi socialmente escluse, non di quelle che scelgono volontariamente di passare il proprio tempo in solitudine. 

Anche nell’area del cervello associata alle ricompense quotidiane, come il denaro e il cibo, 

noltre l’area del cervello associata alle ricompense quotidiane, come il denaro e il cibo, ha una minore attività nelle persone che sono sole. I volontari che hanno partecipato allo studio hanno compilato un questionario e in seguito hanno visionato delle immagini di persone felici senza reagire con gran entusiasmo perché la loro attenzione in questi casi non sarebbe rivolta alle emozioni positive ma a tutto ciò che potrebbe rappresentare una minaccia.

Serviranno studi più approfonditi per comprendere meglio il funzionamento del cervello delle persone che scelgono o subiscono la solitudine, tuttavia i ricercatori si trovano già di fronte a dei risultati interessanti.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Le Nazioni Unite affidano all’Università Iuav di Venezia il progetto di ricostruzione di Gaza
Esteri / Wall Street Journal: “Solo 50 ostaggi israeliani ancora in vita, 66 sarebbero morti”. Hezbollah minaccia Cipro: “Pronti ad attaccare chi aiuta Israele”
Esteri / Netanyahu agli Usa: “Stop al blocco delle armi”. Tensioni tra Israele e Libano, approvati e validati piani operativi per un’offensiva
Ti potrebbe interessare
Esteri / Le Nazioni Unite affidano all’Università Iuav di Venezia il progetto di ricostruzione di Gaza
Esteri / Wall Street Journal: “Solo 50 ostaggi israeliani ancora in vita, 66 sarebbero morti”. Hezbollah minaccia Cipro: “Pronti ad attaccare chi aiuta Israele”
Esteri / Netanyahu agli Usa: “Stop al blocco delle armi”. Tensioni tra Israele e Libano, approvati e validati piani operativi per un’offensiva
Esteri / Bimba si sente male in volo e muore dopo l’atterraggio d’emergenza
Esteri / Inviato Usa: “Evitare una guerra più grande tra Israele e il Libano”. Media: “Almeno 17 morti in un raid di Israele sul campo profughi di Nuseirat”
Esteri / Netanyahu scioglie il gabinetto di guerra dopo l’uscita di Gantz, bombe su Gaza: almeno 6 morti
Esteri / Esplode un blindato a Rafah, muoiono 8 soldati israeliani
Esteri / Il G7 annuncia un prestito da 50 miliardi di dollari all’Ucraina ma l’Europa (e l’Italia) rischia di restare con il cerino in mano
Esteri / Il piano di pace di Putin: "Kiev si ritiri da 4 regioni e rinunci ad aderire alla Nato". Secco no da Usa e Stoltenberg
Esteri / L’incredibile storia dell’ospite indesiderato del New Yorker Hotel