Il Parlamento europeo ha revocato l’immunità a Marine Le Pen

La candidata alle presidenziali francesi è sotto inchiesta per aver twittato immagini di violenze perpetrate dal sedicente Stato islamico

Di TPI
Pubblicato il 2 Mar. 2017 alle 11:46 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 00:31
0
Immagine di copertina

Il Parlamento europeo ha revocato l’immunità alla candidata alle presidenziali francesi Marine Le Pen dopo aver twittato immagini di violenza perpetrate dal sedicente Stato islamico.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come.

La leader del Front National è sotto inchiesta in Francia per aver postato tre immagini di esecuzioni su Twitter nel dicembre del 2015. Tra queste, anche quella della decapitazione del giornalista americano James Foley. 

Il voto di giovedì 2 marzo durante la seduta plenaria del Parlamento Ue ha confermato la decisione presa martedì dalla commissione per gli Affari Legali.

L’immunità permetteva alla Le Pen di essere protetta dal procedimento giudiziario. Con la decisione di oggi il Parlamento consente azioni legali contro di lei. Il reato contestato alla leader del Front National può portare fino a tre anni di reclusione e a multe fino a 75mila euro. 

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.