Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:39
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Il parlamento svizzero ha respinto la legge sul divieto del burqa nei luoghi pubblici

Immagine di copertina

Il provvedimento era passato alla camera bassa nel mese di settembre del 2016. Il promotore della legge sta già raccogliendo le firme per il referendum

La camera alta del Parlamento svizzero ha rigettato il 9 marzo la proposta di vietare alle donne musulmane la possibilità di indossare il burqa e il niqab nei luoghi pubblici. Il provvedimento era stato approvato dalla camera bassa nel mese di settembre 2016.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Il promotore della legge Walter Wobmann aveva giustificato l’iniziativa commentando che queste tipologie di velo islamico non appartengono alla Svizzera. “Nella nostra cultura le persone mostrano il loro volto”, ha detto in un’intervista al quotidiano Blick.

Gli oppositori del divieto ritengono che la legge sia inutile dato che la minoranza islamica nel paese rappresenta solo il 5 per cento della popolazione e, tra questi, non tutti indossano il velo. Il divieto è però già in vigore dal mese di luglio 2016 nel canton Ticino dopo un referendum.

Wobmann ha intenzione di proporre una consultazione referendaria sull’argomento e ha comunicato di aver già raccolto 70mila firme.

L’impossibilità di coprirsi il volto in pubblico è già legge in altri paesi europei come Francia, Belgio, Bulgaria e Austria. A questi si potrebbe presto aggiungere anche la Germania.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

Ti potrebbe interessare
Esteri / “Tassate noi ricchi”: a TPI parla l’ereditiera tedesca che propone la patrimoniale per colmare le disuguaglianze
Esteri / Tunisia: il presidente Saied si attribuisce poteri quasi illimitati. “È un colpo di stato”
Esteri / Draghi: "L'Italia donerà 45 milioni di vaccini ai Paesi più poveri"
Ti potrebbe interessare
Esteri / “Tassate noi ricchi”: a TPI parla l’ereditiera tedesca che propone la patrimoniale per colmare le disuguaglianze
Esteri / Tunisia: il presidente Saied si attribuisce poteri quasi illimitati. “È un colpo di stato”
Esteri / Draghi: "L'Italia donerà 45 milioni di vaccini ai Paesi più poveri"
Esteri / Germania, niente stipendio ai no vax in quarantena: “Perché devono pagare altri per chi sceglie di non vaccinarsi?”
Esteri / Elezioni in Germania: chi sarà il successore di Angela Merkel. La guida al voto
Esteri / Francia, candidato alle presidenziali attacca la Nutella: “Fa male ai bambini e all’ambiente”
Esteri / Condannato a 25 anni l’eroe di “Hotel Rwanda”: salvò 1.200 persone dal genocidio
Esteri / “Russia responsabile dell’assassinio di Litvinenko”: la sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo
Esteri / La disperazione di Haiti dopo il terremoto: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Canada, Trudeau perde la scommessa delle elezioni anticipate: liberali al governo senza maggioranza