Covid ultime 24h
casi +17.455
deceduti +192
tamponi +257.024
terapie intensive +15

A Parigi gli studenti dei licei si sono scontrati con la polizia in nome di Théo

Dopo aver bloccato l'ingresso dei licei, i ragazzi si sono riuniti in Place de la Nation per manifestare

Di TPI
Pubblicato il 23 Feb. 2017 alle 14:20 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 00:32
0
Immagine di copertina

Gli studenti di quindici licei di Parigi proseguono la protesta in sostegno di Théo, il ragazzo di 22 anni che ha denunciato un’aggressione violenta con stupro da parte di quattro poliziotti durante un fermo del 7 febbraio.

Lo riporta l’agenzia d’informazione francese AFP, descrivendo il blocco dell’ingresso dei licei nella capitale francese, avvenuto a partire dall’alba di giovedì 23 febbraio, soprattutto con cassonetti incendiati e paletti.

L’appello a non entrare a scuola e a partecipare alla manifestazione è stato diffuso sui social network da alcuni movimenti antifascisti. La protesta si è spostata in Place de la Nation, dove si sono verificati scontri con le forze di polizia.

I giovani hanno intonato cori come “Vendetta per Theo” e “Tutti odiano la polizia”. Alcuni manifestanti hanno cercato di rompere il cordone di sicurezza della polizia e lanciato pietre alle forze dell’ordine, che hanno risposto con attacchi di gas e lacrimogeni.

La presidente della regione di Parigi, Valérie Pécresse, ha pubblicato sul suo account di Twitter un messaggio di condanna. “Domando al governo di rendere sicuri i dintorni, di proteggere liceali, insegnanti e agenti”.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.** 

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.