Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 09:31
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Papa Francesco contro la minaccia delle armi nucleari

Immagine di copertina

Le parole del Pontefice al Simposio internazionale sul disarmo rappresentano una dura presa di posizione contro la corsa agli armamenti delle potenze mondiali

Papa Francesco è tornato a condannare l’utilizzo e il possesso di armi nucleari nel corso del suo discorso all’udienza con i 360 partecipanti al Simposio internazionale sul disarmo, in programma tra il 10 e l’11 novembre in Vaticano.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Il Pontefice ha affermato che “l’esistenza delle armi nucleari è funzionale a una logica di paura che non riguarda solo le parti in conflitto, ma l’intero genere umano”.

Bergoglio ha soprattutto criticato la corsa agli armamenti da parte delle potenze mondiali che, dopo l’elezione di Donald Trump alla Casa Bianca e lo scoppio della crisi nordcoreana, ha conosciuto una nuova impennata: “È un dato di fatto che la spirale della corsa agli armamenti non conosce sosta e che i costi di ammodernamento e sviluppo delle armi, non solo nucleari, rappresentano una considerevole voce di spesa per le nazioni.”

Spese inutili e dannose che, secondo papa Francesco, sottraggono alle nazioni di tutto il mondo risorse che potrebbero essere impiegate per “la lotta contro la povertà, la promozione della pace, la realizzazione di progetti educativi, ecologici e sanitari e lo sviluppo dei diritti umani.”

Un senso di sicurezza ingannevole quello generato dalle armi di distruzione di massa, che “non possono costituire la base della pacifica convivenza fra i membri della famiglia umana, che deve invece ispirarsi a un’etica di solidarietà.”

Per un mondo libero da armi e violenza, secondo Bergoglio, è necessario “rigettare la cultura dello scarto e avere cura delle persone e dei popoli che soffrono le più dolorose disuguaglianze, attraverso un’opera che sappia privilegiare con pazienza i processi solidali rispetto all’egoismo degli interessi contingenti.”

Come si legge in un comunicato diffuso dall’agenzia S.I.R., la Chiesa “incoraggia il disarmo nucleare e definitivo” e ha organizzato l’evento per ribadire e “sviluppare la propria posizione in materia, confermando l’importanza del dialogo ecumenico e interreligioso”.

Oltre a numerosi esperti, alla conferenza partecipano anche 11 premi Nobel per la pace, i vertici di Onu e Nato e rappresentanti di Stati Uniti, Russia, Corea del Sud e Iran.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Con il nuovo reattore Olkiluoto-3 la Finlandia si aggiudica la centrale nucleare più potente d’Europa
Cronaca / Putin annette le regioni ucraine: “Saranno russe per sempre. Ora disposti a negoziare”
Esteri / Ucraina, sale la tensione a Zaporizhzhia: missili su un convoglio umanitario, 25 morti
Ti potrebbe interessare
Esteri / Con il nuovo reattore Olkiluoto-3 la Finlandia si aggiudica la centrale nucleare più potente d’Europa
Cronaca / Putin annette le regioni ucraine: “Saranno russe per sempre. Ora disposti a negoziare”
Esteri / Ucraina, sale la tensione a Zaporizhzhia: missili su un convoglio umanitario, 25 morti
Esteri / Nord Stream, 007 Russia: “Prove coinvolgimento Occidente in attacchi”. Grande nuvola di metano su Norvegia e Svezia
Esteri / Guerra in Ucraina, le intercettazioni dei soldati russi: “Putin è un idiota. Ci ordinano di uccidere tutti”
Esteri / Non solo il velo: la rivolta in Iran assume le dimensioni di una vera lotta di classe
Esteri / Afghanistan, attentato in una scuola di Kabul: almeno 19 morti e 27 feriti
Esteri / Ambasciata italiana a Mosca: “Italiani valutino se lasciare Russia”
Esteri / Germania: via al tetto al prezzo dell'energia, prevista spesa di 200 miliardi
Esteri / Donne in piazza: in Iran scoppia la rivoluzione del velo