Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:22
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Le forze armate israeliane hanno sparato al ragazzo con la bandiera diventato simbolo della resistenza palestinese

Immagine di copertina

A’ed Abu Amro, il 20enne di Gaza la cui foto era diventata virale grazie alla somiglianza artistica con un dipinto di di Eugène Delacroix, è stato ferito da un colpo di arma da fuoco

Lunedì 5 novembre le forze armate israeliane hanno ferito A’ed Abu Amro, un 20enne di Gaza la cui foto – poche settimane prima – è diventata virale in tutto il mondo come simbolo della resistenza palestinese.

Aid Abu Amr, ritratto in una foto del corrispondente dell’agenzia di stampa turca Anadolu Mustafa Hassona con una bandiera palestinese e una fionda, è stato ferito durante alcune proteste al confine settentrionale tra la striscia di Gaza e il territorio israeliano. Il 22enne è stato colpito a una gamba da proiettili letali.

Il titolo originale della foto è “13th attempt to break the Gaza blockade by sea“, ovvero 13° tentativo di rompere il blocco di Gaza via mare, ed è stata scattata a Beit Lahiya nel nord di Gaza.

È un’immagine quasi iconica perché ricorda, artisticamente parlando, un dipinto che ha rappresentato lo spartiacque della storia francese e mondiale: ‘La Libertà che guida il popolo’ di Eugène Delacroix. Certo, Marianne nella mano sinistra impugnava una baionetta.

Ad avanzare il paragone sono stati gli utenti su Twitter, tra cui anche molti studiosi di origine araba sparsi per il mondo, come la professoressa Laleh Khalili dell’Università Soas di Londra. Per loro è un’immagine che, slegata dal contesto, simbolicamente rappresenta la lotta per la libertà di un popolo, non di un singolo o di una fazione.

La foto della discordia

Foto: Mustafa Hassona / Anadolu

Tuttavia sono stati numerosi anche i commenti contrari. C’è chi ha scritto che il “paragone è un elogio alla violenza” e chi, invece, ha commentato che “paragonare un manifestante di Gaza, di certo legato ad Hamas, è follia”. 

Abu Amro vive nel quartiere al-Zaytoun di Gaza City. Protesta ogni venerdì e lunedì con gli amici.

“Sono sorpreso che questa mia foto è diventata virale”, ha detto ad Al Jazeera. “Partecipo alle proteste settimanalmente, non sapevo nemmeno che ci fosse un fotografo vicino a me”.

Lui lo scatto l’ha visto per caso. Ha raccontato che sono stati i suoi amici ad inviargli la foto il giorno successivo, dopo averla vista condivisa migliaia di volte sui social media. 

Ti potrebbe interessare
Esteri / Viaggio a Suwałki: “Il posto più pericoloso del mondo”. Il reportage di TPI
Cronaca / Vertice Nato a Madrid, Biden: “Più truppe in Italia e Germania”
Esteri / La super-testimone mette nei guai Trump: “Voleva andare a Capitol Hill e unirsi alla folla armata”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Viaggio a Suwałki: “Il posto più pericoloso del mondo”. Il reportage di TPI
Cronaca / Vertice Nato a Madrid, Biden: “Più truppe in Italia e Germania”
Esteri / La super-testimone mette nei guai Trump: “Voleva andare a Capitol Hill e unirsi alla folla armata”
Esteri / Usa, Instagram e Facebook rimuovono post che promuovono le pillole abortive
Esteri / Guerra in Ucraina, Mosca: "Adesione di Svezia e Finlandia alla Nato è destabilizzante"
Esteri / Usa, un giudice della Louisiana ferma il divieto di aborto: “Le interruzioni riprendano subito”
Esteri / Raid russo sul centro commerciale di Kremenchuk: le impressionanti immagini dell'attacco
Esteri / Madagascar, viaggio di nozze da incubo: “Nostra figlia è grave e nessuno ci aiuta. Fateci tornare”
Esteri / Sposa una bambola di pezza: matrimonio con 250 invitati e viaggio di nozze
Esteri / Zambia, acque infestate da vermi che depongono le uova nel corpo delle donne con conseguenze mortali