Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:47
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Un padre ha stuprato la figlia lesbica per punirla della sua omosessualità

Immagine di copertina

L'uomo è stato condannato a 21 anni di carcere, ma le violenze e gli abusi ai danni delle sue figlie ancora minorenni risalgono agli anni Ottanta e Novanta

Aveva deciso di confessare alla famiglia le insicurezze sul proprio orientamento sessuale, dicendo loro di essere lesbica. Quando ha preso coraggio e lo ha fatto, non immaginava certamente le conseguenze del suo gesto sincero: invece di ricevere sostegno da parte della famiglia, è stata lei stessa vittima di violenze da parte del padre.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

I protagonisti di questa terribile storia di abusi e violenze sono una ragazza di 16 anni e suo padre di 54, residenti nella cittadina di Coventry, nel Regno Unito.

L’uomo non accettava che sua figlia fosse lesbica e ha pensato di risolvere a modo suo la faccenda, stuprandola più volte con l’intento di dimostrarle che l’unico rapporto giusto e accettabile fosse quello tra un uomo e una donna. 

Ai primi di marzo, il padre della vittima è comparso in tribunale con l’accusa di violenza sessuale ai danni di sua figlia minorenne. Per questo motivo è stato condannato a 21 anni di carcere, mentre per la ragazza è stata disposta una riabilitazione psicologica.

Da indagini più approfondite è emerso che l’uomo non era nuovo a questo genere di cose: a partire dagli anni Ottanta, aveva iniziato ad abusare di una delle sue figlie che all’epoca dei fatti aveva solo undici anni, e continuò con la sua seconda figlia negli anni Novanta. Ma nessuna delle vittime aveva mai avuto il coraggio di parlare e raccontare, almeno fino a oggi. 

Solo una volta la primogenita aveva tentato di denunciare quanto accadeva fra le mura di casa, nella speranza e nella convinzione che ciò non si ripetesse con la sorella. Ma tutto questo si rivelò una vana speranza: le violenze continuarono. 

Il giudice incaricato di esprimere il verdetto sulla vicenda, Andrew Lockhart, ha ricostruito l’intero percorso criminale dell’uomo e lo ha esposto nel tribunale di Warwick, riconoscendo ben nove capi di imputazione tra i quali offesa al pudore, molestie su minori e abusi sessuali ripetuti. 

Le autorità hanno potuto agire dopo la decisione delle due ragazze di raccontare la verità. Attualmente, entrambe sono state affidate a un team di psichiatri e sottoposte a terapie di riabilitazione. 

Nel corso del processo, le vittime sono apparse visibilmente provate in tribunale. Il giudice della corte di Warwick ha definito la vicenda terribile e ha precisato che è stato straziante ascoltare i racconti della vittima, la quale ha definito la reazione del padre “animata da una rabbia incontrollata”. 

“Oltre alla violenza sessuale – ha aggiunto il giudice – il crimine è aggravato anche dall’umiliazione subita dalla figlia. L’uomo ha infatti mostrato ostilità e disprezzo nei confronti delle donne lesbiche”. 

“Questo caso dimostra che le vittime di abusi saranno sempre ascoltare. Non importa quanto tempo è passato dall’aggressione e chi era il responsabile. Non devono soffrire in silenzio”, ha concluso il giudice.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Ti potrebbe interessare
Esteri / Germania, arrestate due spie russe che preparavano sabotaggi
Esteri / Brasile, porta il cadavere dello zio in banca per fargli firmare un prestito: arrestata
Esteri / Michel: “Iran è una minaccia non solo per Israele, va isolato”. Teheran: “Potremmo rivedere la nostra dottrina nucleare di fronte alle minacce di Israele”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Germania, arrestate due spie russe che preparavano sabotaggi
Esteri / Brasile, porta il cadavere dello zio in banca per fargli firmare un prestito: arrestata
Esteri / Michel: “Iran è una minaccia non solo per Israele, va isolato”. Teheran: “Potremmo rivedere la nostra dottrina nucleare di fronte alle minacce di Israele”
Esteri / La scrittrice Sophie Kinsella: “Ho un cancro al cervello, sto facendo chemioterapia”
Esteri / Serie di attacchi di Hezbollah al Nord di Israele: 18 feriti. Tajani: “G7 al lavoro per sanzioni contro l’Iran”. Netanyahu: “Israele farà tutto il necessario per difendersi”
Esteri / Copenaghen, distrutto dalle fiamme gran parte dell’edificio della Borsa | VIDEO
Esteri / L’Iran minaccia l’uso di un’arma “mai usata prima”. L’Onu: “Sono 10mila le donne uccise a Gaza dall’inizio della guerra, 19 mila gli orfani”
Esteri / Stati Uniti, Trump: “Il mio processo è un attacco all’America”
Esteri / Iran a Onu invoca il diritto all’autodifesa. Macron: “Risposta sproporzionata. Isolare Teheran e aumentare le sanzioni”. Media: "Israele risponderà all’Iran, ma senza scatenare una guerra regionale"
Esteri / Attacco dell'Iran a Israele: ecco cosa è successo sui cieli del Medio Oriente