Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 01:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

L’Orologio dell’Apocalisse è a 90 secondi dall’Armageddon: “Mai così vicini alla catastrofe nucleare”

Immagine di copertina

L’umanità non è mai stata più vicina di adesso all’Armageddon nucleare: secondo il Bollettino degli Scienziati Atomici, che annualmente monitora i pericolo di un olocausto nucleare nel mondo, l’Orologio dell’Apocalisse sarebbe appena a 90 secondi dalla mezzanotte.

Non siamo mai stati così vicini allo zenith come oggi, al punto che l’associazione ha pubblicato per la prima volta un comunicato stampa in inglese, russo e ucraino.

Ma non è soltanto il conflitto di scena nell’Europa orientale a preoccupare: altre nazioni come Iran, Corea del Nord e Cina fanno continui passi verso l’atomica, senza contare gli arsenali nucleari già in possesso di India e Pakistan.

“Il rischio di catastrofe oggi è più alto dello scorso anno”, ha spiegato Steve Fetter, membro del Bollettino degli Scienziati Atomici e preside della scuola di specializzazione e professore di politica pubblica all’Università del Maryland.

Rachel Bronson, presidente del Bollettino, tiene a far notare che “proprio perché è stato l’uomo a creare queste minacce, può ridurle”.

Per decenni le lancette dell’Orologio dell’Apocalisse sono andate avanti e indietro, passando dai 7 minuti nel 1947, anno della creazione, ai 17 minuti nel 1991 dopo la fine della Guerra Fredda.

“Polarizzazione, tensioni e altre difficoltà hanno un impatto sulla situazione globale che ovviamente include le testate nucleari”: all’Agi il direttore dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Iaea), Rafael Mariano Grossi, prova a spiegarsi la decisione di spostare in avanti di 10 secondi il tempo rimasto prima di una catastrofe nucleare. “La situazione non sta migliorando – ha aggiunto – e davanti abbiamo sfide sempre maggiori”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Terremoto in Turchia, evasi 20 affiliati dell’Isis detenuti in Siria
Esteri / Terremoto in Turchia, estratti vivi dopo 28 ore una mamma e i suoi tre figli
Esteri / Qatargate, le pressioni di Panzeri per fermare la nomina Ue di Di Maio
Ti potrebbe interessare
Esteri / Terremoto in Turchia, evasi 20 affiliati dell’Isis detenuti in Siria
Esteri / Terremoto in Turchia, estratti vivi dopo 28 ore una mamma e i suoi tre figli
Esteri / Qatargate, le pressioni di Panzeri per fermare la nomina Ue di Di Maio
Esteri / Terremoto in Turchia, morto il portiere Türkaslan: sui social la struggente reazione delle moglie
Esteri / Terremoto in Turchia: la scossa potente come 130 bombe atomiche, oltre 5.100 i morti
Esteri / Terremoto Turchia, ritrovato sotto le macerie il calciatore Christian Atsu. Media inglesi: “Sta bene”
Esteri / Bimbo di 6 anni ordina mille dollari di cibo con lo smartphone del padre: “Non so se ridere o arrabbiarmi”
Esteri / “Peccato, avrebbe potuto vincere”: l’ironia della portavoce russa sull’assenza di Zelensky in video a Sanremo
Esteri / I quoll rischiano l’estinzione: non dormono per fare più sesso
Esteri / Tragedia in Francia: morti 7 bambini e la loro madre in un incendio. Grave il padre