Covid ultime 24h
casi +17.012
deceduti +141
tamponi +124.686
terapie intensive +76

Nessuno si è accorto di questo errore nella bandiera cinese alle Olimpiadi di Rio

Nonostante la grande maggioranza degli spettatori internazionali non sia riuscita a notare lo sbaglio degli organizzatori, in Cina l'errore ha suscitato molte polemiche

Di TPI
Pubblicato il 5 Set. 2016 alle 15:19 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 20:31
0
Immagine di copertina

Nonostante stessero vincendo la loro ventiseiesima medaglia
alle Olimpiadi di Rio 2016, i tifosi cinesi non hanno goduto fino in fondo
della vittoria della loro squadra di pallavolo femminile a causa di un errore
organizzativo banale ma significativo.

Quando le atlete sono state premiate, infatti, è stata issata
alle loro spalle una versione della bandiera cinese non corrispondente a quella
reale: il vessillo nazionale del paese asiatico vede infatti uno sfondo rosso
con una grande stella gialla circondata da quattro stelle più piccole a destra.

La stella gialla rappresenta il Partito comunista, e le
quattro stelle più piccole simboleggiano la solidarietà del popolo cinese di
tutte le classi sociali e di tutti i gruppi etnici sotto la guida del partito.
Nella versione corretta le quattro stelle più piccole puntano quindi tutte
verso la grande stella, ma in quella mostrata a Rio, le quattro stelle più
piccole erano parallele tra loro.

(Qui sotto, la bandiera cinese reale)


(E qui, la bandiera cinese sbagliata mostrata alle Olimpiadi di Rio)


L’errore è stato molto criticato anche perché già il primo
giorno dei Giochi era stata utilizzata la bandiera non corretta durante una
cerimonia di premiazione nel tiro femminile, che aveva suscitato diverse
polemiche in Cina. Per esempio, la tv statale cinese aveva pubblicato un tweet svelando l’errore e commentando: “La bandiera nazionale è il simbolo di un paese. Non sono ammessi errori!”

Gli errori in questione hanno spinto alle scuse Mario
Andrada, direttore delle comunicazioni per Rio 2016, e ora il Comitato Olimpico
prevede di presentare delle scuse ufficiali alla Cina.

(Qui sotto, il tweet della televisione statale cinese CCTV)

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.