Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 04:14
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Il nuovo spot natalizio di Amazon ha come protagonisti un prete e un imam che diventano amici

Immagine di copertina

Al centro della campagna c'è l'amicizia tra le due confessioni religiose. Gli interpreti sono davvero un vicario della chiesa cattolica e un religioso musulmano

Un imam e un prete cattolico sono i protagonisti del nuovo spot pubblicitario lanciato da Amazon. Al centro della campagna pubblicitaria c’è l’amicizia tra le due confessioni religiose. La storia raccontata è quella di un prete e di un imam che s’incontrano prima delle festività natalizie. Chiacchierano, si abbracciano e sorseggiano una tazza di tè. Dopo essersi salutati, ognuno compra all’altro qualcosa su internet. Poco dopo, i due scoprono di aver acquistato lo stesso dono: delle ginocchiere per alleviare i rispettivi dolori. 

Il colosso americano del commercio online ha scelto non a caso come interpreti dello spot un vero vicario, il reverendo Gary Bradley della parrocchia inglese di Little Venice e l’imam Zubeir Hassam, preside della scuola musulmana Oadby di Leicester. La campagna pubblicitaria è stata lanciata in Gran Bretagna, negli Stati Uniti e in Germania in vista del celebre Black Friday e del Natale. 

Lo spot si conclude mostrando come entrambi i protagonisti, nei rispettivi luoghi di culto, indossino le ginocchiere per inginocchiarsi e pregare, alleviando dolori e artriti. Dietro questo gesto si cela un messaggio: le diverse confessioni non impediscono ai due di rispettarsi e mantenere un legame e un dialogo. 

La campagna pubblicitaria è stata realizzata dall’agenzia londinese Joint. L’amministratore delegato di Amazon, Jeff Bezos, si è detto orgoglioso del risultato. Inoltre l’azienda americana ha fatto sapere che per realizzare l’annuncio sono stati coinvolti il Forum Cristiano e Musulmano, la Chiesa d’Inghilterra e il Consiglio musulmano della Gran Bretagna, che hanno così contribuito a rendere accurata e rispettosa la campagna pubblicitaria. 

Dopo il lancio della campagna pubblicitaria a livello internazionale, c’è stato un ulteriore sviluppo della storia. In un’intervista rilasciata ad Al Jazeera, i due protagonisti hanno spiegato che dopo essersi conosciuti per girare il video sono poi diventati amici. Il sacerdote ha detto che l’imam gli ha insegnato a usare WhatsApp, mentre quest’ultimo ha sottolineato come la loro amicizia sia stata “istantanea”. 

(Qui sotto il video di Amazon)


Ti potrebbe interessare
Esteri / Iran: Pasdaran abbordano una nave "collegata a Israele" | VIDEO
Esteri / L’ex ambasciatore Usa era una spia a servizio di Cuba: “Condannato a 15 anni di carcere”
Esteri / Australia, accoltella i passanti a Sydney: 6 morti. La polizia: "Non è terrorismo"
Ti potrebbe interessare
Esteri / Iran: Pasdaran abbordano una nave "collegata a Israele" | VIDEO
Esteri / L’ex ambasciatore Usa era una spia a servizio di Cuba: “Condannato a 15 anni di carcere”
Esteri / Australia, accoltella i passanti a Sydney: 6 morti. La polizia: "Non è terrorismo"
Esteri / Usa: Biden interrompe il suo viaggio in Delaware e torna a Washington. Israele chiude le scuole
Esteri / Ciao, ho 30 anni e sono il problema
Esteri / Hamas: "La guerra non è l'ultimo round contro Israele". Anera riprende le attività a Gaza
Esteri / Vaccini, l’Europarlamento boccia la proposta di creare il “Cern della Salute” per tutelare l’interesse pubblico
Esteri / È morto O. J. Simpson, l'ex campione di football americano aveva 76 anni
Esteri / Di chi è il Medio Oriente? I limiti di Washington e il campo minato delle grandi potenze mondiali (di G. Gambino)
Esteri / Fonti intelligence: “Imminente l'attacco dell’Iran”. Biden assicura: “Proteggeremo Israele”. Wall Street Journal: “Si teme gran parte degli ostaggi a Gaza siano morti”