Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:09
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Hong Kong: nuove proteste contro la legge sull’estradizione forzata. Circondata la sede della polizia

Immagine di copertina
Credit: DALE DE LA REY / AFP

Hong Kong: nuove proteste contro la legge sull’estradizione forzata

Nuove proteste Hong Kong – Nella serata di venerdì 21 giugno, migliaia di persone sono scese nuovamente in piazza a Hong Kong per protestare contro la legge sull’estradizione forzata in Cina.

Cosa sta succedendo a Hong Kong e perché i cittadini stanno protestando

I manifestanti, inoltre, hanno circondato la sede della polizia, pretendendo le scuse delle forze dell’ordine per i metodi brutali usati lo scorso 12 giugno durante la protesta dinanzi al Parlamento.

“Mi appello a tutta la folla perché vada via di qui il prima possibile” ha dichiarato il portavoce della polizia Yolanda Yu in una conferenza stampa, ma i manifestanti continuano ad affollare le aree limitrofe alla sede della polizia.

Uno dei leader del cosiddetto “movimento degli ombrelli“, Joshua Wong, ha chiesto che la polizia fornisca delle spiegazioni riguardo il loro comportamento in occasione delle precedenti manifestazioni.

La nuova protesta è stata convocata dopo la scadenza dell’ultimatum a una serie di richieste dei manifestanti, che andavano dal ritiro della legge sulle estradizioni in Cina a un’indagine sull’operato della polizia sino al rilascio delle persone arrestate il 12 giugno durante gli scontri tra manifestanti e forze dell’ordine al di fuori del Parlamento.

Intanto, gli attivisti hanno già organizzato una nuova mobilitazione di massa per mercoledì 26 giugno a ridosso del G20, che si terrà a Osaka a partire dal 28 giugno.

Ti potrebbe interessare
Esteri / I video dell’esecuzione dei civili a Bucha: le nuove prove pubblicate dal New York Times
Economia / Il paradosso delle sanzioni: dall’invasione l’Italia ha quadruplicato le importazioni di petrolio russo
Esteri / Sfida sui ghiacci: la guerra dell’Artico tra Nato e Russia
Ti potrebbe interessare
Esteri / I video dell’esecuzione dei civili a Bucha: le nuove prove pubblicate dal New York Times
Economia / Il paradosso delle sanzioni: dall’invasione l’Italia ha quadruplicato le importazioni di petrolio russo
Esteri / Sfida sui ghiacci: la guerra dell’Artico tra Nato e Russia
Esteri / La figlia di Putin sta con uno Zelensky: la relazione segreta di Katerina con il coreografo Igor
Cronaca / Mali, tre italiani e un togolese rapiti da uomini armati: sequestrata una coppia con bambino
Esteri / Nato, Mosca alla Svezia: “Convochi referendum, il sostegno è basso”
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky: "Fase finale sarà più sanguinosa". Mosca: "Azovstal è nostra"
Esteri / Vaiolo delle scimmie, l’Oms avverte: “Quadro in rapida evoluzione”
Esteri / Sparatoria in una scuola in Germania: almeno un ferito, fermato un sospetto
Esteri / La gaffe di George W. Bush: “La brutale invasione dell’Iraq… volevo dire “dell’Ucraina” | VIDEO