Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 12:52
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Il numero dei giornalisti uccisi è più che raddoppiato nel 2020

Immagine di copertina

Il numero dei giornalisti uccisi è raddoppiato nel 2020

Nel 2020 il numero dei giornalisti uccisi a causa del loro lavoro è più che raddoppiato: lo certifica un rapporto del Cpj, il Comitato per la protezione dei giornalisti.

Secondo il rapporto annuale del Cpj, infatti, sono 30 i reporter uccisi in 15 Paesi nel corso di quest’anno. Numeri che, secondo Joel Simon del Cpj, rappresentano “un fallimento della comunità internazionale”.

Dei 30 giornalisti uccisi nel 2020, 6 lavoravano ad “incarichi pericolosi”, 3 sono stati colpiti dal fuoco incrociato nel corso della guerra civile siriana, mentre 21 sono stati assassinati.

L’Afghanistan e il Messico sono i Paesi in cui sono stati uccisi più reporter nel corso di quest’anno. Subito dopo vi sono le Filippine, l’India, l’Honduras, il Bangladesh, l’Iran, il Paraguay, la Somalia, la Siria e lo Yemen.

Nel rapporto, inoltre, si specifica che tutti i 21 giornalisti uccisi sono stati assassinati in azioni premeditate, definite “rappresaglie dirette” per il loro lavoro.

Nel 2019, sempre secondo quanto si legge nel rapporto del Comitato per la protezione dei giornalisti, erano stati 10 i reporter uccisi a causa delle loro inchieste scomode.

Leggi anche: “Il sogno europeo di Antonio Megalizzi non svanirà mai: io porto avanti il suo messaggio d’amore”

Ti potrebbe interessare
Esteri / Il filosofo Galimberti: "Non bisogna umiliare Putin? Non si tratta con i dittatori"
Esteri / Musk: "Compro Twitter solo se dimostrano che i profili fake sono meno del 5%"
Esteri / Aborto Usa & getta: ecco l’eredità oscurantista di Trump
Ti potrebbe interessare
Esteri / Il filosofo Galimberti: "Non bisogna umiliare Putin? Non si tratta con i dittatori"
Esteri / Musk: "Compro Twitter solo se dimostrano che i profili fake sono meno del 5%"
Esteri / Aborto Usa & getta: ecco l’eredità oscurantista di Trump
Esteri / Guerra in Ucraina, Azovstal: evacuati 260 soldati. La Svezia firma la richiesta di adesione alla Nato. Il Cremlino: "Azioni Occidente contro Russia sono una guerra"
Esteri / Chi è Elisabeth Borne, la nuova premier francese nominata da Emmanuel Macron
Esteri / Il Libano verso una nuova era politica: Hezbollah perde la maggioranza
Esteri / Francia, Macron nomina premier Élisabeth Borne
Esteri / “Stefania”: un soldato ucraino canta il brano che ha vinto l’Eurovision mentre cadono le bombe a Mariupol | VIDEO
Esteri / Russia, la giornalista del blitz anti-Putin denunciata dal marito: “Non vuole farmi vedere i nostri figli”
Esteri / Dopo 32 anni, McDonald’s lascia definitivamente la Russia: in vendita 850 ristoranti