Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:04
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Nove anni di carcere a Brittney Griner: la cestista Usa condannata in Russia

Immagine di copertina
Credit: Ansa

La campionessa del basket statunitense, Brittney Griner, è stata condannata in Russia a nove anni e mezzo di carcere e un milione di rubli di multa per detenzione e contrabbando di stupefacenti. Questa la decisione del tribunale di Khimki, alla periferia di Mosca, per la giocatrice arrestata a febbraio scorso al suo arrivo nella Capitale russa. Le erano state trovate nella valigia delle cartucce per vaporizzatore a base di olio di cannabis.

La cestista si era dichiarata colpevole specificando però di aver portato la sostanza per sbaglio in Russia, negando l’accusa di traffico di stupefacenti. Come riportato da Repubblica, dietro le sbarre riservate agli imputati nel tribunale russo, Griner ha chiesto “di non mettere fine alla sua vita” e poi è scoppiata a piangere. “Mi chiamano pedina politica, ma io spero che la politica resti fuori da quest’aula”, ha detto durante l’udienza. E poi ha chiesto scusa alla famiglia e alla sua squadra: “Non volevo ferire nessuno. L’unica cosa che voglio è tornare da loro”.

Gli avvocati della giocatrice di basket hanno annunciato che faranno appello contro la sentenza. Hanno dieci giorni di tempo. “Brittney sta molto male, è difficile parlarci”, hanno spiegato i legali.

Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha definito la condanna “inaccettabile” e ha chiesto alla Russia il rilascio immediato della campionessa. Anche il segretario di Stato Usa, Antony Blinken, ha detto di essere preoccupato per “l’ingiusta” condanna e “per l’uso del governo russo di detenzioni illecite per portare avanti la propria agenda, utilizzando le persone come pedine politiche”. Ha inoltre sottolineato che la priorità del dipartimento è quella di riportare a casa Griner e Paul Whelan, “l’altro americano detenuto ingiustamente”, che sta scontando 16 anni di reclusione per spionaggio. Mosca e Washington stanno, infatti, dialogando su un possibile scambio di prigionieri che comprenderebbe proprio i due cittadini statunitensi. Venerdì scorso Blinken e il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov si sono confrontati.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Troppe cause per rischio tumori: dal 2023 Johnson & Johnson non venderà più borotalco
Esteri / Costa Azzurra, ombrelloni e lettini soltanto ai bianchi. Stabilimenti accusati di razzismo
Esteri / Usa, l’attrice Anne Heche è cerebralmente morta, la famiglia: “Staccheremo la spina e doneremo gli organi”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Troppe cause per rischio tumori: dal 2023 Johnson & Johnson non venderà più borotalco
Esteri / Costa Azzurra, ombrelloni e lettini soltanto ai bianchi. Stabilimenti accusati di razzismo
Esteri / Usa, l’attrice Anne Heche è cerebralmente morta, la famiglia: “Staccheremo la spina e doneremo gli organi”
Esteri / Rinasce Notre-Dame: ecco come sarà la cattedrale di Parigi dopo la ricostruzione | VIDEO
Esteri / Onu: L’esercito israeliano ha ucciso 19 bambini palestinesi in meno di una settimana
Esteri / Usa, a casa di Trump l’Fbi cercava documenti su armi nucleari: la rivelazione del Washington Post
Esteri / Nuovo attacco alla centrale nucleare di Zaporizhzhia: scambio di accuse tra Kiev e Mosca
Esteri / Giallo a New York: due italiani trovati morti in un albergo
Esteri / Usa, Biden fatica a indossare la giacca, poi gli cadono gli occhiali
Esteri / Parigi, paura all’aeroporto Charles De Gaulle: uomo armato di coltello ucciso dalla polizia