Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 15:55
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

La satira macabra di Charlie Hebdo sull’incendio di Notre Dame

Immagine di copertina
La copertina di Charlie Hebdo

Le fiamme sono state spente da qualche ora, la Cattedrale di Notre Dame, carbonizzata per metà, si erge nel cuore di una Parigi ferita. Il giornale satirico Charlie Hebdo coglie l’occasione per una copertina particolare, che ha come protagonista proprio il simbolo della chiesa che brucia, insieme al presidente francese Emmanuel Macron. [Qui tutto quello che c’è da sapere sull’incendio]

Infatti nella vignetta firmata da Riss si vede rappresentato il volto del presidente con un ghigno sul volto. Al posto dei capelli, il vignettista disegna le due torri di Notre Dame in fumo. Accanto al faccione di Macron si legge: “Je commence par la charpente”. “Inizio dall’ossatura”.

Notre Dame, cosa resta della Cattedrale dopo l’incendio

Il riferimento è all’ossatura in legno della Cattedrale parigina, ma l’allusione è alla questione delle riforme. Proprio per la giornata del 15 aprile, infatti, era fissato il discorso del presidente in cui si illustravano per filo e per segno misure e provvedimenti dopo le proteste legate ai gilet gialli. L’incendio che ha devastato la Cattedrale ha costretto però Macron a rimandare il discorso.

La vignetta amara di Charlie Hebdo non piace proprio a tutti. Sul web, gli account del giornale satirico sono stati presi di mira soprattutto dagli utenti italiani, arrabbiati per la satira spietata del giornale all’indomani del terremoto che distrusse il centro Italia e altre tragedie che hanno colpito il nostro paese.

“Potevate fare molto meglio, siete solo dei sciacalli In Italia non abbiamo dimenticato le vignette che hanno fatto ironia sulle tragedie di Rigopiano e Genova…profondo e sincero dolore per il grande monumento distrutto, per voi solo disprezzo”, scrive un utente su Twitter.

Charlie Hebdo vignetta terremoto amatrice

La vignetta di Charlie Hebdo dopo il terremoto di Amatrice

“Non fate umorismo su quelle macerie? Su quelle dove sono morte persone per un terremoto lo avete fatto. Siete buoni da usare come carta igienica. Figli della merda”, scrive un altro utente in risposta alla vignetta di Charlie Hebdo. “Pagliacci schifosi. Stiamo attendendo la simpaticissima vignetta per questo disastro, quella divertentissima che non lesinate MAI alle tragedie in Italia. Siete delle merde”, si legge in un altro commento.

Tutte le foto e i video dell’incendio

Ti potrebbe interessare
Esteri / Un sistema progettato per evitare la tirannia della maggioranza ha creato la tirannia della minoranza
Esteri / Senatore eletto coi brogli. Ma neanche ora che è stato scoperto dovrà restituire un euro
Esteri / Esercito Europeo: cos’è, come funziona e chi ne fa parte
Ti potrebbe interessare
Esteri / Un sistema progettato per evitare la tirannia della maggioranza ha creato la tirannia della minoranza
Esteri / Senatore eletto coi brogli. Ma neanche ora che è stato scoperto dovrà restituire un euro
Esteri / Esercito Europeo: cos’è, come funziona e chi ne fa parte
Esteri / Scudo spaziale, battaglione da 5.000 unità, cooperazione con la Nato: come sarà l’esercito europeo
Esteri / Dalla Polonia al Brasile: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Regno Unito, la regina Elisabetta II ha trascorso la notte in ospedale: è la prima volta in 8 anni
Esteri / Ecco come Amazon trucca i risultati di ricerca per favorire i propri brand e schiacciare le piccole imprese
Esteri / Il business militare di Amazon con Israele rischia di reprimere i palestinesi: vi sveliamo come
Esteri / “Una persona è vecchia quando si sente tale”: la regina Elisabetta rifiuta il premio “Anziani dell’anno”
Esteri / Facebook cambierà nome: presto l’annuncio ufficiale