Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 13:12
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

New York, primo weekend senza una sparatoria dopo 25 anni

Immagine di copertina
Credit: Getty Images

Dal 12 al 14 ottobre, il New York Police Department non ha registrato nemmeno una sparatoria. I dati parlano di un calo dei reati nella Grande Mela: nel 2017 gli omicidi in città hanno toccato minimi storici

Per la prima volta da almeno un quarto di secolo, a New York non c’è stata nemmeno una sparatoria per tutta la durata del weekend. Secondo quanto riferito dalla polizia, da venerdì 12 ottobre a domenica 14 ottobre nei cinque distretti della città non è stata segnalata alcuna sparatoria.

Anche il sindaco della Grande Mela, Bill de Blasio, ha definito il fatto “straordinario” e lo ha fatto lo scorso lunedì 15 ottobre, in occasione della cerimonia per gli ufficiali della polizia di New York appena diplomati.

“Una città di 8,6 milioni di persone, non un singolo sparo per tre giorni”, ha detto. “Ringraziamo i poliziotti di New York per il risultato che sono riusciti a raggiungere”.

Il fine settimana senza sparatorie è arrivato pochi giorni dopo che il capo delle strategie di controllo del crimine del New York Police Department, Lori Pollock, ha riferito che la città sta andando verso “un altro anno da record”, registrando meno di 97mila reati.

“La città ha ora visto una diminuzioni delle sparatorie in otto trimestri consecutivi”, ha detto Pollock. Infatti, continua ancora il capo delle strategie di controllo del crimine, “a settembre abbiamo registrato un numero storicamente basso di sparatorie”.

Ma potrebbero essere passati anche più di 25 anni da quando New York ha avuto l’ultimo weekend così “tranquillo”. Infatti, un portavoce del NYPD ha detto alla CNN martedì scorso che i dati del dipartimento per le sparatorie risalivano solo al 1993.

Per Pollock la diminuzione delle sparatorie è da attribuirsi soprattutto alla cooperazione con le autorità federali nel perseguire i reati di violenza domestica per possesso di armi. De Blasio, parlando alla cerimonia di diploma, ha posto particolare attenzione sull’importanza della formazione e della “polizia di quartiere”. Il successo di questo risultato, secondo il primo cittadino, si deve anche e soprattutto a questo.

Il crimine nel complesso è diminuito nella Grande Mela negli ultimi anni. Nel 2017, infatti, gli omicidi in città hanno toccato i minimi storici. Ma la tregua della violenza armata è durata poco, infatti già lunedì pomeriggio la polizia ha riferito di una sparatoria registrata nel Bronx.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Al via il vertice di Praga: sul tavolo il tetto parziale al prezzo del gas
Esteri / Boom di antidepressivi in Russia dopo la “chiamata alle armi” di Putin: + 120%
Esteri / Forze Ucraina verso Kherson, sul tank russo sventola bandiera bianca. Il video
Ti potrebbe interessare
Esteri / Al via il vertice di Praga: sul tavolo il tetto parziale al prezzo del gas
Esteri / Boom di antidepressivi in Russia dopo la “chiamata alle armi” di Putin: + 120%
Esteri / Forze Ucraina verso Kherson, sul tank russo sventola bandiera bianca. Il video
Esteri / Corea del Nord, nuovo lancio di missili balistici verso Mar del Giappone
Esteri / Centrale nucleare di Zaporizhzhia, Putin firma il decreto: “È di proprietà russa”
Esteri / La grande fuga dalla Russia di Putin: “Non moriremo per Vlad il matto”
Esteri / Cremlino: “Gli Stati Uniti sono coinvolti direttamente nel conflitto, situazione estremamente pericolosa”
Esteri / La Slovenia legalizza matrimonio ed adozione per le coppie omosessuali
Esteri / Approvato nuovo pacchetto di sanzioni Ue alla Russia, incluso price cap al petrolio
Esteri / Gas dalla Russia all’Italia: ripresi i flussi attraverso l’Austria