Covid ultime 24h
casi +16.974
deceduti +380
tamponi +319.633
terapie intensive -73

Un neonato è morto dopo aver assunto un integratore vitaminico in Francia

Il bambino di dieci giorni ha dato segni di soffocamento ed è morto nel giro di due ore. Sotto accusa l'Uvesterol D la cui vendita è stata sospesa

Di TPI
Pubblicato il 4 Gen. 2017 alle 14:02 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 00:35
0
Immagine di copertina

Un neonato di dieci giorni è morto in Francia dopo aver assunto per via orale una dose di un integratore di vitamina D. 

I funzionari dell’agenzia per la sicurezza medica francese hanno dichiarato che probabilmente esiste un legame tra la morte del bambino e l’Uvesterol D, l’integratore oleaoso che aveva ingerito.

La vendita del prodotto è quindi stata sospesa, ma il ministro della Salute Marisol Touraine ha assicurato che gli altri integratori di vitamina D posso essere somministrati serenamente.

L’episodio è accaduto il 21 dicembre quando il bambino ha assunto attraverso un contagocce di plastica una dose di Uvesterol D. 

Il neonato ha dato immediatamente segni di soffocamento ed è morto due ore dopo a causa di un arresto cardio-respiratorio.

Le autorità sanitarie francesi hanno preferito non diffondere subito la vicenda e la notizia è emersa solo lunedì 2 gennaio 2017.

Si tratta della prima volta che si registra un decesso connesso all’uso del prodotto dalla sua immissione sul mercato nel 1990, ma il quotidiano francese Le Monde ha scritto che l’Uvesterol D è stato messo in relazione a diversi casi di seria infermità.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.