Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:22
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Il multimilionario indiano che ha lasciato tutto per diventare un monaco

Immagine di copertina

Uno degli uomini più ricchi dell'India ha deciso di lasciare tutta la sua fortuna per dedicarsi alla ricerca spirituale, diventando un monaco giainista

Bhanwarlal Doshi era uno degli uomini più ricchi dell’India. Era un imprenditore e dirigeva un’azienda specializzata nella produzione e commercio della plastica.

Un impero finanziario da 532 milioni di euro, secondo le stime della rivista americana Forbes. In un recente articolo del The Times of India, era stato definito il re della plastica di Nuova Delhi.

Ma da pochi giorni il multimilionario ha lasciato tutto per diventare un monaco giainista.

Non è stata una decisione improvvisa, né una crisi d’identità. Era dal 1982 che Doshi stava prendendo in considerazione l’idea di abbandonare tutta la sua ricchezza per dedicarsi alla ricerca spirituale.

Voleva ricevere la diksha, ovvero il rito di iniziazione alla religione giainista, da oltre tre anni. Solo l’anno scorso l’imprenditore è riuscito a convincere sua moglie e i tre figli ad accettare questa radicale decisione.

“Siamo fieri di lui, l’onore e il rispetto ricevuti quando ha annunciato pubblicamente la sua decisione è qualcosa che bisogna vedere per credere”, ha raccontato il figlio Rohit al quotidiano indiano Ahmedabad Mirror.

La cerimonia di iniziazione al giainismo dura tre giorni. Si è da poco tenuta nella città di Ahmedabad, nella parte occidentale dell’India, e Doshi vi ha partecipato per compiere il primo passo nel percorso spirituale della sua nuova vita monacale. 

Il giainismo è una delle religioni più ferree dell’Asia. Di origini indiane, è ispirata alla figura di Jina, un contemporaneo del Buddha. La religione esige una rinuncia totale di ogni bene materiale e professa la non violenza assoluta, che prevede il rispetto per la vita degli animali, delle piante e persino dei microbi. 

Doshi ha rinunciato alla sua famiglia e al suo matrimonio. Ha dovuto lasciare ogni lusso e da ora camminerà scalzo per non ferire alcun insetto. L’unica cosa che potrà indossare sarà la sua tunica.

Condurrà una vita all’insegna dell’introspezione e della meditazione, alzandosi ogni mattina alle quattro per praticare l’alochana, la confessione nella quale ogni fedele riflette sugli errori commessi. 

Proprio per via dell’estrema rigidità che il giainismo impone ai suoi fedeli, questa religione è diffusa soltanto in una piccola zona dell’India occidentale e, secondo un giornalista indiano della Bbc, ne rimangono solo pochissimi praticanti.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Viaggio a Suwałki: “Il posto più pericoloso del mondo”. Il reportage di TPI
Cronaca / Vertice Nato a Madrid, Biden: “Più truppe in Italia e Germania”
Esteri / La super-testimone mette nei guai Trump: “Voleva andare a Capitol Hill e unirsi alla folla armata”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Viaggio a Suwałki: “Il posto più pericoloso del mondo”. Il reportage di TPI
Cronaca / Vertice Nato a Madrid, Biden: “Più truppe in Italia e Germania”
Esteri / La super-testimone mette nei guai Trump: “Voleva andare a Capitol Hill e unirsi alla folla armata”
Esteri / Usa, Instagram e Facebook rimuovono post che promuovono le pillole abortive
Esteri / Guerra in Ucraina, Mosca: "Adesione di Svezia e Finlandia alla Nato è destabilizzante"
Esteri / Usa, un giudice della Louisiana ferma il divieto di aborto: “Le interruzioni riprendano subito”
Esteri / Raid russo sul centro commerciale di Kremenchuk: le impressionanti immagini dell'attacco
Esteri / Madagascar, viaggio di nozze da incubo: “Nostra figlia è grave e nessuno ci aiuta. Fateci tornare”
Esteri / Sposa una bambola di pezza: matrimonio con 250 invitati e viaggio di nozze
Esteri / Zambia, acque infestate da vermi che depongono le uova nel corpo delle donne con conseguenze mortali