Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:52
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Morgan Freeman è la voce dell’assistente virtuale della casa di Mark Zuckerberg

Immagine di copertina

L’attore premio Oscar è stato assoldato dal fondatore di Facebook per dare voce al sistema di intelligenza artificiale della sua abitazione

Nella sua carriera, Morgan Freeman ha interpretato ruoli molto spesso di alto prestigio, da Nelson Mandela in Invictus di Clint Eastwood fino addirittura all’Onnipotente in persona in Una settimana da Dio, ma probabilmente questa è la prima volta in cui la sua parte sarà quella dell’assistente personale di Mark Zuckerberg.

Quest’ultimo, infatti, che per chi non lo sapesse è il creatore e amministratore delegato di Facebook, nonché uno degli uomini più ricchi del mondo, ha recentemente messo a punto un sistema di intelligenza artificiale per la sua abitazione, che un po’ come Siri per i dispositivi Apple risponde a voce ai suoi comandi. 

Ispirandosi al film Iron Man, in cui il miliardario Robert Downey Jr. consultava il suo assistente virtuale Jarvis, Zuckerberg ha attrezzato la sua casa, che condivide con la moglie Chan, perché fosse il più possibile automatizzata nelle funzioni casalinghe. 

Quando poi si è trattato di decidere che voce dovesse avere questa sorta di maggiordomo invisibile, ha chiesto alla comunità di Facebook attraverso un post sulla sua pagina un consiglio sul doppiatore che avrebbe potuto svolgere al meglio questo ruolo, e il nome di Freeman è stato quello più citato negli oltre 50mila commenti. 

La voce originale di Freeman è infatti molto amata negli Stati Uniti, ed è considerata una delle più calde e riconoscibili nel panorama degli attori contemporanei. Zuckerberg ha quindi contattato Freeman e gli ha chiesto se fosse disponibile a registrare un certo numero di frasi a questo scopo, e l’attore premio Oscar ha inaspettatamente accettato l’offerta.

Il risultato è visibile in un video che il Ceo di Facebook ha pubblicato sulla sua bacheca, in cui lo si vede in casa sua mentre svolge alcune azioni quotidiane come chiedere quali siano i suoi impegni del giorno, accendere e spegnere le luci, riprodurre musica, aprire la porta d’ingresso, il tutto con l’aiuto virtuale di un assistente con la voce del grande attore:

Ti potrebbe interessare
Esteri / Un nuovo Commonwealth con i Paesi europei più ostili alla Russia: il piano di Boris Johnson
Esteri / Muskgate: l’accusa di molestie e il giallo dei 250mila dollari pagati da SpaceX
Esteri / L’Oklahoma approva la legge contro l’aborto: è la più restrittiva degli Usa
Ti potrebbe interessare
Esteri / Un nuovo Commonwealth con i Paesi europei più ostili alla Russia: il piano di Boris Johnson
Esteri / Muskgate: l’accusa di molestie e il giallo dei 250mila dollari pagati da SpaceX
Esteri / L’Oklahoma approva la legge contro l’aborto: è la più restrittiva degli Usa
Esteri / La disperata fuga in auto sulle strade del Donbass tra le bombe dei russi
Esteri / Guerra in Ucraina, Lavrov, il piano di pace italiano "non è serio". L'Italia revoca 4 onorificenze ai russi "per indegnità"
Esteri / Strage in Texas, chi è Salvador Ramos: il killer che ha sparato a scuola uccidendo 19 bambini
Esteri / Dopo 11 anni, una consulente di Shell si dimette e accusa l’azienda: “Ha causato danni estremi all’ambiente”
Esteri / Elon Musk sulla crisi demografica in Italia: “Se continua così non ci saranno più italiani”
Economia / Soros scrive a Draghi: “Tasse sul gas russo per punire Putin”
Esteri / Strage in Texas, la rabbia del coach Nba Steve Kerr che irrompe in conferenza stampa: “Non parlerò di basket”