Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:15
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Il portiere della nazionale femminile del Gambia era su un gommone naufragato nel Mediterraneo

Immagine di copertina

La calciatrice Fatim Jawara, 19 anni, sarebbe annegata il mese scorso mentre cercava di raggiungere l'Europa dalla Libia, secondo quanto dichiarato dalla Federazione

A bordo del gommone naufragato a largo delle coste libiche nella notte di giovedì 27 ottobre, c’era con tutta probabilità anche Fatim Jawara, 19 anni, giocatrice della nazionale femminile di calcio del Gambia. Lo ha fatto sapere il portavoce della Federazione calcistica dello stato africano Bakary B. Baldeh, il quale ha dichiarato che secondo le informazioni in suo possesso, la ragazza sarebbe annegata in acque libiche il mese scorso.

Nel naufragio hanno perso la vita almeno 97 persone, mentre sono solo 29 i superstiti salvati da una petroliera intervenuta dopo il naufragio.

Jawara giocava in porta e era nella squadra under 17 che aveva partecipato alla Coppa del mondo in Azerbaijan nel 2012. Sperava di poter iniziare in Europa una carriera da professionista, secondo quanto riferito dall’agenzia spagnola Efe che cita fonti della federazione di calcio gambiana.

“Abbiamo perso una atleta con molto talento”, ha detto la coordinatrice della nazionale della Gambia Siney Sissoko, descrivendo Jawara come una persona “molto gioviale e aperta” e una giocatrice “competitiva, sempre determinata a spingere verso la vittoria la sua squadra”.

La vicenda di Jawara richiama alla mente quella di Samia Yusuf Omar, l’atleta somala annegata nel 2012 al largo di Lampedusa nel tentativo di raggiungere l’Europa e partecipare alle Olimpiadi di Londra.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Liberato Baquer Namazi, ex responsabile Unicef detenuto in Iran insieme al figlio
Esteri / Lo stop del Cremlino al leader ceceno Kadyrov sull’uso dell’atomica: “Valutazioni obiettive ed equilibrate”
Esteri / Shock anafilattico dopo aver mangiato un burrito: i camerieri si rifiutano di chiamare i soccorsi e lui muore
Ti potrebbe interessare
Esteri / Liberato Baquer Namazi, ex responsabile Unicef detenuto in Iran insieme al figlio
Esteri / Lo stop del Cremlino al leader ceceno Kadyrov sull’uso dell’atomica: “Valutazioni obiettive ed equilibrate”
Esteri / Shock anafilattico dopo aver mangiato un burrito: i camerieri si rifiutano di chiamare i soccorsi e lui muore
Esteri / Quando Biden diceva: “Annettere alla Nato gli Stati Baltici sarebbe un errore”
Esteri / Perché la ragazza italiana Alessia Piperno è stata arrestata in Iran: il motivo del fermo
Esteri / Chi è Alessia Piperno, la travel blogger italiana arrestata in Iran
Esteri / Risposta Usa alle minacce nucleari russe: "Putin potrebbe prendere decisione irresponsabile"
Esteri / “In caso di attacco nucleare risponderemmo eliminando ogni forza russa in Ucraina”
Esteri / Burkina Faso: secondo golpe militare in un anno
Esteri / Proteste in Iran, Ong: “Uccise 92 persone”. Manifestanti rinchiusi nella Sharif University dalla polizia