Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Migranti, un gommone con 60 persone a bordo in difficoltà al largo della Libia

Immagine di copertina

Migranti Libia | Gommone in difficoltà | Segnalazione di Alarm Phone

MIGRANTI GOMMONE LIBIA – Un gommone con a bordo una sessantina di persone, tra cui donne e bambini, si troverebbe in difficoltà al largo delle coste della Libia. La segnalazione arriva da Alarm Phone, la piattaforma che aiuta i migranti nel Mediterraneo, creata nel 2014 dopo il naufragio di Lampedusa e che si pone come obiettivo con l’obiettivo di “consentire alla società civile di monitorare ciò che accade in mare”.

Migranti Libia | Alarm phone segnala: gommone in difficoltà al largo delle coste della Libia

Alarme Phone sostiene di aver ricevuto attorno alle ore 23.20 di ieri una telefonata da un migrante che era a bordo dell’imbarcazione. L’uomo avrebbe segnalato che uno dei due tubolari del gommone si stava sgonfiando e che si trovavano al largo di Zawiya. A bordo dell’imbarcazione ci sarebbero, secondo la segnalazione, 60 persone di cui 20 bambini.

migranti gommone libia

“Dopo un primo contatto non siamo più riusciti a parlare con lui – ha fatto sapere Alarm Phone in una serie di tweet – Abbiamo informato via mail la cosiddetta Guardia Costiera libica e abbiamo cercato anche di contattarli telefonicamente, ma non è stato possibile e questo dimostra ancora una volta quanto le autorità libiche non siano affidabili”.

migranti gommone libia

> La strage di migranti in Libia: raid contro centro di detenzione, 40 morti

Alarm phone ha scritto inoltre di aver informato, alle ore 23.41, il centro di coordinamento della Guardia Costiera di Roma della situazione. “Le autorità italiane – si legge in un tweet – hanno risposto che avrebbero assicurato di informare le autorità libiche. Non abbiamo idea di cosa sia accaduto alla barca e alle 60 persone. Speriamo siano sopravvissuti, anche se questo significa tornare in una zona di guerra”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / La Russia bandisce Radio Free Europe/Radio Liberty: è una “organizzazione indesiderabile”
Esteri / Bielorussia, morto in carcere oppositore di Lukashenko
Esteri / Russia, confermati gli arresti per il giornalista del Wsj Evan Gershkovich: resterà in carcere fino al 30 marzo
Ti potrebbe interessare
Esteri / La Russia bandisce Radio Free Europe/Radio Liberty: è una “organizzazione indesiderabile”
Esteri / Bielorussia, morto in carcere oppositore di Lukashenko
Esteri / Russia, confermati gli arresti per il giornalista del Wsj Evan Gershkovich: resterà in carcere fino al 30 marzo
Esteri / Putin regala un’auto di lusso a Kim Jong-Un in segno di “amicizia”
Esteri / Julian Assange, udienza decisiva: l'ultimo appello contro l'estradizione negli Usa
Esteri / Usa pongono il veto al Consiglio di sicurezza Onu sulla risoluzione dell'Algeria per una tregua nella Striscia. Israele, ministro Smotrich: riportare a casa gli ostaggi "non è la cosa più importante"
Esteri / Ucraina, media: “Gli Usa valutano la fornitura di missili a lungo raggio ATACMS a Kiev”
Esteri / Papua Nuova Guinea, scontri tra tribù rivali: almeno 49 morti
Esteri / Regno Unito: scatta il bando totale ai telefoni cellulari nelle scuole
Esteri / Le lettere di Navalny dal carcere: "Qui non è cambiato nulla dall'Urss"