Me

Migliaia di feti a casa del medico abortista

Ulrich "George" Klopfer è morto lo scorso 3 settembre, il 12 i suoi familiari hanno allertato le autorità

Di Cristiana Mastronicola
Pubblicato il 15 Set. 2019 alle 16:16
Immagine di copertina

A casa del medico abortista migliaia di feti

La notizia arriva dagli Stati Uniti, dove lo scorso 3 settembre è morto il noto medico abortista Ulrich “George” Klopfer: a casa sua la polizia ha rinvenuto migliaia di feti. In tutto erano esattamente 2.246 i resti fetali, come si legge sul Washington Post.

Ad allertare la polizia sono stati i familiari del medico, che, mentre erano intenti a selezionare gli averi del loro caro defunto, si sono trovati di fronte alla macabra scoperta.

Un avvocato della famiglia di Ulrich “George” Klopfer ha chiamato l’ufficio dello sceriffo della contea di Will, nell’Illinois, lo scorso 12 settembre per riferire quanto rinvenuto a casa del medico abortista. Clopfer ha lavorato per decenni presso la clinica di South Bend, in Indiana, e quelle di Gary e Fort Wayne.

La famiglia di Klopfer  sta collaborando alle indagini e per ora si sta cercando di capire se proprio in quella casa siano state eseguite delle procedure di aborto, anche se al momento pare sia assente una documentazione che lo testimoni.

Klopfer è considerato il medico abortista più attivo nel paese, con decine di migliaia di procedure eseguite sin dagli anni Settanta. Secondo quanto si legge sui media locali, nel 2016 al medico era stata sospesa la licenza per non aver prestato ragionevole cura nei confronti delle pazienti e per aver violato i requisiti in fatto di documentazione.

In Indiana, i feti per legge devono essere sepolti o cremati. Intanto si fanno sentire gli antiabortisti: per Jeanne Mancini, presidente del movimento March for Life, è scandaloso che gli attivisti pro aborto e alcuni politici sostengano di snellire i regolamenti sulla procedura di aborto.

“Chiediamo un’indagine approfondita su questo caso in modo che la giustizia possa essere fatta, e in modo che il pubblico venga a conoscenza di ciò che sta realmente accadendo all’interno dell’industria americana dell’aborto”, ha dichiarato Mancini in una nota.

Come funziona il diritto all’aborto nei vari paesi del mondo