Angela Merkel si schiera a favore del divieto del burqa nei luoghi pubblici

La cancelliera tedesca ha dichiarato che il velo integrale deve essere vietato nei limiti della legalità: un bando integrale violerebbe la costituzione tedesca.

Di TPI
Pubblicato il 6 Dic. 2016 alle 17:26 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 21:11
0
Immagine di copertina

La cancelliera tedesca Angela Merkel ha dichiarato di essere favorevole al divieto di indossare veli integrali “dove legalmente possibile”, in luoghi pubblici come scuole, tribunali ed edifici statali.

L’opinione generale è che un bando totale del burqa costituirebbe una violazione della costituzione tedesca.

Se questa scelta tranquillizza i critici della politica dell’accoglienza agli immigrati, preoccupa quanti ritengono che la Germania sia il baluardo dei valori liberali europei. I sondaggi indicano una crescita dei partiti d’estrema destra, populisti e xenofobi, come l’Alternativa per la Germania, che ha il sostegno del 12 per cento dei tedeschi.

In Francia il velo integrale è vietato nei luoghi pubblici sin dal 2010. Mentre la corsa per le presidenziali del 2017 entra nel vivo, il Front National di Marine Le Pen gode del supporto del 30 per cento dei francesi.

Nei Paesi Bassi si terranno le elezioni a marzo 2017: la formazione populista Partito della libertà ha raggiunto lo stesso grado di popolarità del partito liberale, attualmente al governo.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.