Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 18:27
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Melania Trump conferma: “Con la mia giacca volevo lanciare un messaggio”

Immagine di copertina
La first lady statunitense Melania Trump con indosso la giacca in questione

La first lady ha confermato che dietro la sua controversa scelta stilistica c'era un messaggio nascosto, ma non aveva nulla a che fare con i bambini migranti separati dai genitori, come pensavano i media

All’inizio aveva negato. Ma dopo alcuni mesi dalla polemica intorno a una sua giacca con la scritta “Non mi importa, e a te?”, indossata durante una visita in un centro di detenzione per minori migranti, Melania Trump ha chiarito che dietro la scelta di indossare quel capo d’abbigliamento c’era un messaggio ben preciso. melania trump giacca messaggio

Era il 21 giugno e la fist lady statunitense stava visitando il New Hope Children’s Shelter a McAllen, in Texas.

Il centro ospitava 55 bambini, inclusi alcuni minori separati dai genitori a causa della politica di “tolleranza zero” promossa da Trump sull’immigrazione per alcuni mesi.

Per questo, la scelta di indossare una giacca così controversa costò a Melania molte critiche.

All’epoca il presidente Trump sminuì la vicenda parlando di una “fake news dei media”. Anche il capo della comunicazione confermò: “Era solo una giacca. Non c’è alcun messaggio nascosto”.

Invece, in un’intervista rilasciata alla ABC e andata in onda lo scorso sabato, Melania ha ammesso che quella giacca “conteneva una sorta di messaggio, sì”.

“Ovviamente non ho indossato la giacca per i bambini, ho indossato la giacca per andare sull’aereo e scendere dall’aereo”, ha detto la first lady.

“È stato per il popolo e per i media di sinistra che mi stanno criticando, voglio mostrargli che non mi interessa, puoi criticare qualsiasi cosa tu voglia dire, ma non mi impedirà di fare ciò che sento giusto”.

Melania Trump ha anche criticato i media perché sono “ossessionati” dai suoi vestiti.

“Mi chiedo spesso, se non avessi indossato quella giacca, se avessi così tanta copertura mediatica”, ha detto, aggiungendo: “Preferirei che si concentrassero su quello che faccio e sulle mie iniziative rispetto a quello che indosso”.

Se da una parte quest’ammissione ha fatto piacere ai sostenitori di Trump, i suoi detrattori hanno sottolineato come essa abbia svelato che Trump abbia detto una bugia, come anche i membri dello staff di comunicazione.

Leggi anche: Migranti, l’atroce audio del pianto dei bambini separati forzatamente dai loro genitori al confine Usa

Ti potrebbe interessare
Esteri / Condannato a 25 anni l’eroe di “Hotel Rwanda”: salvò 1.200 persone dal genocidio
Esteri / “Russia responsabile dell’assassinio di Litvinenko”: la sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo
Esteri / La disperazione di Haiti dopo il terremoto: il fotoreportage su The Post Internazionale
Ti potrebbe interessare
Esteri / Condannato a 25 anni l’eroe di “Hotel Rwanda”: salvò 1.200 persone dal genocidio
Esteri / “Russia responsabile dell’assassinio di Litvinenko”: la sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo
Esteri / La disperazione di Haiti dopo il terremoto: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Canada, Trudeau perde la scommessa delle elezioni anticipate: liberali al governo senza maggioranza
Esteri / India, sequestrate tre tonnellate di eroina proveniente dall’Afghanistan
Esteri / Usa: marito e moglie No vax muoiono di Covid, dicevano che il vaccino è “un attacco ai diritti umani”
Esteri / Usa, il video shock degli agenti che frustano migranti al confine con il Messico
Esteri / La donna che sfida i talebani: “Mentre tutti scappano dall’Afghanistan, io ho scelto di rimanere per lottare”
Esteri / Russia, sparatoria all’università di Perm: gli studenti scappano dalle finestre. 8 morti
Esteri / Vince il partito di Putin. Timori su possibili brogli