Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 22:11
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Turiste scandinave violentate e sgozzate in Marocco: i sospetti hanno giurato fedeltà all’Isis

Immagine di copertina

Due escursioniste scandinave di 24 e 28 anni sono state stuprate e sgozzate in Marocco nella regione montuosa dell’Alto Atlante. I corpi delle giovani donne sono stati ritrovati in un villaggio alla partenza dell’ascesa del monte Toubkal.

Le due vittime sono la danese Louisa Vesterager Jespersen e la norvegese Maren Ueland, erano due escursioniste che avevano deciso di intraprendere la scalata della celebre vetta del monte Toubkal nella regione turistica montuosa dell’Alto Atlante. Le due ragazze sono state violentate e uccise nei pressi del villaggio di Imlil.

Secondo quanto riporta il sito Al Arabiya le due giovani  hanno anche subito violenza sessuale. L’uomo sospettato del brutale assassinio è stato fermato a Marrakech, sono invece ancora in corso le ricerche dei complici. Se ne contano almeno due.

L’ipotesi terrorismo

Gli investigatori sospettano il coinvolgimento di islamisti nell’omicidio delle due ragazze, secondo quanto affermato da una fonte vicina all’inchiesta.

“L’islam radicale non è escluso a causa del profilo del sospetto arrestato e dei tre uomini ricercati. I tre sono stati identificati e sono attivamente ricercati da tutti i servizi di sicurezza”, ha affermato Boubker Sabik, portavoce della Direzione generale della sicurezza nazionale. Il 20 dicembre i tre uomini ricercati sono stati arrestati.

Gli inquirenti marocchini stanno anche verificando l’autenticità del video della presunta esecuzione di una delle due ragazze in cui si sente dire in francese: “Questo è per la Siria, qui ci sono le teste dei vostri dei”.

I quattro uomini arrestati hanno anche ammesso di aver giurato fedeltà allo Stato islamico, secondo quanto confermato dalla procura di Rabat.

Ultimo contatto il 9 dicembre

“Mia figlia è stata sgozzata”, ha dichiarato Helle Petersen, la madre della vittima danese, citata dal quotidiano B.T. Secondo le informazioni sulla sua pagina Facebook, Louisa Vesterager aveva studiato in Norvegia per fare la guida e amava l’avventura. “Era così brava, la sua priorità era la sicurezza, le ragazze hanno preso ogni precauzione prima di intraprendere questo viaggio”, ha assicurato Irene Ueland, la madre della ragazza norvegese. Le due turiste studiavano in un’università nel sud della Norvegia e il loro viaggio sarebbe dovuto durare un mese. L’ultimo contatto tra Maren e sua madre Irene risale al 9 dicembre.

Corpi trovati in un villaggio

Un poliziotto norvegese distaccato all’ambasciata a Rabat ha raggiunto Marrakech per fare da collegamento tra le autorità. Un importante dispositivo di sicurezza è stato schierato nella regione di Imlil dopo la scoperta dei corpi e le escursioni sono state sospese nella regione montuosa molto turistica. Il villaggio dove sono stati trovati i corpi è una base di partenza per l’escursionismo per scalare la vetta più alta del Nordafrica, il monte Toubkal (4.167 m). Situato a circa dieci chilometri da Imlil, il sito di Chamharouche, a circa 2300 m sul livello del mare, è una delle tappe sulla strada per il rifugio di Toubkal.

Ti potrebbe interessare
Esteri / A che punto è la crisi politica in Tunisia: Said licenzia 20 alti funzionari di governo
Economia / Effetto Covid, per tornare in ufficio i lavoratori londinesi chiedono un aumento di stipendio
Esteri / In Germania è iniziata ufficialmente la quarta ondata di Covid
Ti potrebbe interessare
Esteri / A che punto è la crisi politica in Tunisia: Said licenzia 20 alti funzionari di governo
Economia / Effetto Covid, per tornare in ufficio i lavoratori londinesi chiedono un aumento di stipendio
Esteri / In Germania è iniziata ufficialmente la quarta ondata di Covid
Esteri / Influencer di giorno, narcotrafficante di notte: arrestata la 19enne "Miss Cracolandia"
Esteri / San Marino, raggiunta l’immunità di gregge (con lo Sputnik)
Esteri / Cade da una gru durante un video in diretta: morta a 23 anni la star di TikTok Xiao Qiumei
Esteri / Ora Bezos vuole la Luna: proposto alla Nasa lo sviluppo di un lander lunare
Esteri / Leverkusen, esplosione in un impianto chimico: almeno un morto. Le autorità: "Non uscite e tenete porte e finestre chiuse"
Ambiente / Il ceo di Philip Morris: “Favorevole al divieto totale di fumo entro il 2030”
Esteri / Costretti a vivere tra le macerie: le vite spezzate dei bambini a Raqqa