Covid ultime 24h
casi +26.323
deceduti +686
tamponi +225.940
terapie intensive -20

Un gruppo di marines americani è arrivato a Raqqa per sostenere le forze locali contro l’Isis

I militari saranno di supporto nella preparazione dell'offensiva contro la città siriana, capitale del sedicente Stato Islamico

Di TPI
Pubblicato il 9 Mar. 2017 alle 08:26 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 17:52
0
Immagine di copertina

Un gruppo di marines americani sono arrivati il 9 marzo 2017 a Raqqa, in Siria, con l’artiglieria per sostenere le forze locali che combattono nella zona. Lo riportano la Cnn e il Washington Post. Secondo gli ufficiali che hanno rivelato la notizia, i militari stanno preparando un’offensiva nei confronti di quella che è considerata la capitale del sedicente Stato islamico.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Lo schieramento fornirà armi ai militari locali che lanceranno l’assalto alla città. L’unità garantirà anche sicurezza logistica durante i rifornimenti. Gli ufficiali hanno dichiarato che non ci sono legami tra questa operazione e la scelta del presidente Trump di intensificare l’azione militare contro l’Isis.

Per ragioni di sicurezza il Corpo dei marines e il Pentagono non hanno specificato l’esatta collocazione geografica del contingente. Al momento si stima che a Raqqa ci sarebbero 4mila combattenti dello Stato Islamico ancora in azione, ma la battaglia nella città potrebbe essere non essere l’ultima: molti miliziani sarebbero dispersi nell’area a sud e a est del centro.

Nel frattempo l’amministrazione Trump sta valutando di inviare un contingente di circa mille soldati in Kuwait come forza di riserva nella battaglia contro l’Isis in Siria e in Iraq. 

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.