Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 15:13
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

I manifestanti hanno dato fuoco a un edificio ministeriale durante le proteste in Brasile

Immagine di copertina

A Brasilia 35mila persone sono scese in piazza per chiedere le dimissioni del presidente Temer, accusato di corruzione. Scontri tra manifestanti e polizia

I manifestanti nella città di Brasilia hanno dato fuoco all’interno del ministero dell’Agricoltura, danneggiando inoltre altri edifici ministeriali. Nella capitale brasiliana circa 35mila persone sono scese in piazza per chiedere le dimissioni del presidente Michel Temer, nuove elezioni e lo smantellamento delle riforme economiche.

Le truppe militari sono state impiegate per difendere gli edifici governativi e una massiccia presenza delle forze di polizia è dislocata in tutta la città. Il presidente Temer ha poi deciso di revocare il decreto con il quale aveva disposto l’utilizzo dell’esercito per le strade.

Temer è stato accusato di corruzione nelle ultime settimane e si trova a fronteggiare una crescente pressione riguardo alla richiesta di dimissioni.

Secondo quanto riportano i media locali, alcuni ministeri sono stati evacuati a causa delle proteste, ma solamente dopo l’assalto al ministero dell’Agricoltura.

“C’è stata un’invasione dell’ingresso privato del ministero. Hanno acceso un fuoco in una stanza, distrutto le foto in una galleria”, ha raccontato un portavoce all’agenzia di stampa Afp.

Nelle proteste sono rimaste ferite circa 50 persone. Le manifestazioni hanno avuto inizio pacificamente, ma si sono poi trasformate in scontri con la polizia.

La polizia è ricorsa all’uso di pallottole di gomma e gas lacrimogeni contro i manifestanti. 

Ti potrebbe interessare
Esteri / Eruzione Tonga, Nasa: “500 volte più potente della bomba atomica su Hiroshima”
Esteri / Tonga: arrivano i primi aiuti dopo l’eruzione, ma le autorità temono che i soccorritori possano portare uno “tsunami di Covid”
Esteri / Nizza, spari in centro durante un blitz della polizia: un morto
Ti potrebbe interessare
Esteri / Eruzione Tonga, Nasa: “500 volte più potente della bomba atomica su Hiroshima”
Esteri / Tonga: arrivano i primi aiuti dopo l’eruzione, ma le autorità temono che i soccorritori possano portare uno “tsunami di Covid”
Esteri / Nizza, spari in centro durante un blitz della polizia: un morto
Esteri / Gerusalemme, primo sfratto da cinque anni a Sheikh Jarrah: Israele demolisce la casa di una famiglia palestinese
Esteri / Ucraina, Blinken invita Putin a scegliere una via pacifica
Esteri / Arrestati in Congo gli assassini dell’ambasciatore Attanasio. “Volevano rapirli”
Esteri / Regno Unito, al via test per settimana lavorativa di 4 giorni
Esteri / Covid, in calo i contagi nel Regno Unito. L’Oms: “La fine della pandemia non è lontana”
Esteri / Roberta Metsola è la nuova presidente del Parlamento Europeo: “Onorerò David Sassoli”
Esteri / Cantante folk prende volontariamente il Covid per non fare il vaccino e muore