Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:02
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

La Malesia restituirà il corpo del fratellastro di Kim Jong-un alla Corea del Nord

Immagine di copertina

Il primo ministro malese Najib Razak ha comunicato che la decisione è stata presa su richiesta della famiglia a seguito dell'autopsia sul cadavere di Kim Jong-nam

Il primo ministro malese Najib Razak ha detto il 30 marzo che il corpo di Kim Jong-nam, fratellastro del leader nordcoreano Kim Jong-un, sarà riconsegnato alla Corea del Nord su richiesta della famiglia.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Il capo del governo ha riferito anche che a nove cittadini ai quali era stato vietato di lasciare la Corea del Nord è stato consentito di tornare in Malesia e che i rispettivi divieti di circolazione sono stati cancellati.

“A seguito dell’autopsia e di una lettera della famiglia, il medico legale ha dato il suo permesso per il rilascio del corpo”, ha detto Najib in un comunicato nel quale comunque il nome Kim Jong-nam non viene mai citato.

Kim Jong-nam era stato ucciso durante un agguato con il gas nervino nell’aeroporto di Kuala Lumpur. Il governo nordcoreano non ha mai identificato il cadavere di Kim Jong-nam e ha criticato le indagini compiute dalla Malesia per risalire ai responsabili dell’omicidio. Pyongyang continua a riferirsi a lui citando il nome riportato sul suo passaporto al momento della morte, Kim Chol.

La contrapposizione tra i due paesi era sfociata in una crisi diplomatica con l’espulsione dei rispettivi ambasciatori e il divieto di libera circolazione imposto da ciascun paese ai cittadini dell’altro sul proprio territorio.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Ti potrebbe interessare
Esteri / La tregua a Gaza è più lontana. Hezbollah: “Soldati israeliani tentano infiltrazione in Libano”. Hamas: “Non sappiamo quanti sono gli ostaggi ancora vivi”
Esteri / Riprendono a Il Cairo i negoziati di pace, Israele per il momento non va: "Prima la lista degli ostaggi vivi"
Esteri / Reportage TPI – Dentro la roccaforte di Hezbollah
Ti potrebbe interessare
Esteri / La tregua a Gaza è più lontana. Hezbollah: “Soldati israeliani tentano infiltrazione in Libano”. Hamas: “Non sappiamo quanti sono gli ostaggi ancora vivi”
Esteri / Riprendono a Il Cairo i negoziati di pace, Israele per il momento non va: "Prima la lista degli ostaggi vivi"
Esteri / Reportage TPI – Dentro la roccaforte di Hezbollah
Esteri / L’economista Zamagni a TPI: “Oggi le guerre sono figlie della ribellione del Sud Globale all’Occidente”
Esteri / Bombardamenti israeliani nel centro di Gaza: 17 morti. L'allarme dell'Oms: "Nella Striscia rischio carestia"
Esteri / Papa Francesco: “L’ideologia del gender è il pericolo più brutto”
Esteri / Strage di civili a Gaza: il filmato dei palestinesi accalcati intorno ai camion degli aiuti
Esteri / Nella Striscia di Gaza si sta consumando una catastrofe umanitaria senza precedenti
Esteri / Putin: “L’Occidente rischia di provocare una guerra nucleare che devasterebbe la civiltà”
Esteri / Macron dopo la strage della farina: “Orrore a Gaza, cessate il fuoco subito e aiuti”. Borrell: "Inorridito da massacro"