Me

Si fa il bagno con lo smart phone in carica: le cade nell’acqua e muore fulminata

Succede a Kirovo Chepetsk, in Russia

Di Marta Vigneri
Pubblicato il 17 Set. 2019 alle 19:16 Aggiornato il 17 Set. 2019 alle 19:21
Immagine di copertina

Ragazza malata per i selfie muore fulminata nella vasca

“Malata di selfie”, muore fulminata dopo che il cellulare le scivola nella vasca in cui era sdraiata a caricare il telefono.

Evgenia Shulyatyeva aveva 26 anni ed è morta sul colpo a Kirovo-Chepetsk, in Russia, fulminata dal cellulare quando questo le è caduto in acqua

Il corpo senza vita è stato trovato dalla madre devastata, pochi minuti dopo l’incidente.

Gli agenti di polizia stanno ora indagando sulla morte di Eugenia, dopo che si sono verificati una serie di episodi simili nel Paese.

In omaggio a Eugenia, gli amici hanno pubblicato foto online dei selfie che la ragazza amava farsi.

Tra questi, uno scrive: “Sorella, riposa in pace, dormi bene, sarai per sempre nei nostri cuori. Chiamami domani, ti prego dimmi che era solo un sogno”

Un altro ha commentato: “Eri così brillante.. Dormi bene …”

La sua morte arriva pochi giorni dopo quella di un’altra ragazza fulminata in bagno dopo che il telefono le è caduto in acqua.

Si tratta della campionessa russa di arti marziali Irina Rybnikova, 15 anni, che ha perso la vita a causa di un incidente identico a quello di Eugenia.

La quindicenne è stata trovata morta nel bagno della sua casa di Bratsk, in Russia, a dicembre.

Era una campionessa di pankration – un’antica forma greca di boxe e lotta “senza regole” – ed era stata selezionata per giocare nella squadra nazionale.

Il selfie distorce la percezione della propria immagine