Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:41
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Una madre ha accoltellato i tre stupratori della figlia mentre violentavano la ragazza

Immagine di copertina
Credit: Getty Images

È successo nel 2017 in Sudafrica, la donna, 57 anni, è stata soprannominata "Mamma leonessa"

Ha visto sua figlia di 27 anni che veniva violentata da tre uomini e accecata dalla rabbia ha estratto un coltello e li ha accoltellati. I fatti sono accaduti l’anno scorso, nel 2017, in Sudafrica, dove una donna di 57 anni ha ferito due uomini e ne ha ucciso un terzo.

Il giudice ha condannato gli altri due stupratori a 30 anni di reclusione. La donna si è detta sollevata dalla decisione del tribunale.

È stata ribattezzata “mamma leonessa”, la 57enne che ha difeso e vendicato la figlia dai suoi violentatori. Era intenta a preparare la cena, quando la donna è stata raggiunta da una telefonata: un amico della figlia ha chiamato la donna allarmato, la ha avvertita che la ragazza era stata presa di forza da tre sconociuti e era stata trascinata all’interno di un edificio abbandonato.

Senza pensarci due volte, la madre ha chiamato le forze dell’ordine. La polizia locale, però, non ha risposto alla richiesta d’aiuto della donna e così lei ha pensato bene di prendere in mano la situazione, oltre al coltello da cucina con cui stava tagliando le verdure per la cena.

La donna è uscita di casa, determinata a farsi giustizia da sola. La 57enne ha corso per oltre due chilometri prima di arrivare all’edificio in cui la figlia era stata trasportata. Lì si è trovata di fronte una scena che mai avrebbe voluto vedere: i tre, svestiti, stavano abusando della ragazza. In quel momento, accecata dalla rabbia, la 57enne si è scagliata contro i tre e ha iniziato ad accoltellarli senza pietà. Uno degli stupratori è caduto a terra senza vita, gli altri sono rimasti gravemente feriti.

La storia drammatica ha scosso il paese intero. I due stupratori sopravvissuti alla furia della “mamma leonessa” oggi stanno scontando la loro pena di trenta anni in prigione.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Tonga, un uomo è sopravvissuto 27 ore in mare dopo lo tsunami
Esteri / Olanda: “Pronti a fornire supporto militare all’Ucraina”
Esteri / L’Ue ristabilisce una “presenza minima” in Afghanistan: “Ma non riconosciamo i talebani”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Tonga, un uomo è sopravvissuto 27 ore in mare dopo lo tsunami
Esteri / Olanda: “Pronti a fornire supporto militare all’Ucraina”
Esteri / L’Ue ristabilisce una “presenza minima” in Afghanistan: “Ma non riconosciamo i talebani”
Esteri / L’Ucraina accusa la Russia: “Ha aumentato le forniture militari a separatisti”
Esteri / L’Austria approva l’obbligo vaccinale: è il primo Paese in Europa
Esteri / Dopo un anno di presidenza Biden la rotta migratoria Messico-Usa è ancora un inferno: la denuncia di Msf
Esteri / Pedofilia, quasi 500 vittime di abusi nella diocesi di Monaco. Ratzinger non agì di fronte a 4 casi
Esteri / “Fateci pagare più tasse”: l’appello di cento super ricchi ai grandi della terra
Esteri / Djokovic ha comprato l’80% di un’azienda che lavora a una cura per il Covid
Esteri / Regno Unito, Johnson annuncia la fine delle restrizioni: ma la pandemia corre ancora