Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 00:13
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Una madre ha accoltellato i tre stupratori della figlia mentre violentavano la ragazza

Immagine di copertina
Credit: Getty Images

È successo nel 2017 in Sudafrica, la donna, 57 anni, è stata soprannominata "Mamma leonessa"

Ha visto sua figlia di 27 anni che veniva violentata da tre uomini e accecata dalla rabbia ha estratto un coltello e li ha accoltellati. I fatti sono accaduti l’anno scorso, nel 2017, in Sudafrica, dove una donna di 57 anni ha ferito due uomini e ne ha ucciso un terzo.

Il giudice ha condannato gli altri due stupratori a 30 anni di reclusione. La donna si è detta sollevata dalla decisione del tribunale.

È stata ribattezzata “mamma leonessa”, la 57enne che ha difeso e vendicato la figlia dai suoi violentatori. Era intenta a preparare la cena, quando la donna è stata raggiunta da una telefonata: un amico della figlia ha chiamato la donna allarmato, la ha avvertita che la ragazza era stata presa di forza da tre sconociuti e era stata trascinata all’interno di un edificio abbandonato.

Senza pensarci due volte, la madre ha chiamato le forze dell’ordine. La polizia locale, però, non ha risposto alla richiesta d’aiuto della donna e così lei ha pensato bene di prendere in mano la situazione, oltre al coltello da cucina con cui stava tagliando le verdure per la cena.

La donna è uscita di casa, determinata a farsi giustizia da sola. La 57enne ha corso per oltre due chilometri prima di arrivare all’edificio in cui la figlia era stata trasportata. Lì si è trovata di fronte una scena che mai avrebbe voluto vedere: i tre, svestiti, stavano abusando della ragazza. In quel momento, accecata dalla rabbia, la 57enne si è scagliata contro i tre e ha iniziato ad accoltellarli senza pietà. Uno degli stupratori è caduto a terra senza vita, gli altri sono rimasti gravemente feriti.

La storia drammatica ha scosso il paese intero. I due stupratori sopravvissuti alla furia della “mamma leonessa” oggi stanno scontando la loro pena di trenta anni in prigione.

Ti potrebbe interessare
Esteri / “Una storia horror? Vacanza-studio in Italia”, il tweet di Amanda Knox scatena le polemiche
Esteri / Il Papa: “Ogni giorno 7mila bambini muoiono di fame, è uno scandalo”
Esteri / Il Pride a Budapest: 10mila in piazza contro la legge anti-Lgbt di Orban
Ti potrebbe interessare
Esteri / “Una storia horror? Vacanza-studio in Italia”, il tweet di Amanda Knox scatena le polemiche
Esteri / Il Papa: “Ogni giorno 7mila bambini muoiono di fame, è uno scandalo”
Esteri / Il Pride a Budapest: 10mila in piazza contro la legge anti-Lgbt di Orban
Esteri / Alaska, uomo combatte con un orso per una settimana: trovato per caso, è salvo
Esteri / L’appello di Lula a Draghi: “Il vaccino è per tutti, non solo di chi lo può comprare”
Esteri / India, 4.300 morti in due mesi per i contagi da fungo nero: “Un’epidemia nella pandemia”
Esteri / Indonesiano positivo al Covid finge di essere la moglie e prende un aereo: scoperto durante il volo
Esteri / Come funziona il Green Pass all’estero: ecco i Paesi dove è obbligatorio e per quali attività
Esteri / Ombre cinesi sul G20 di Napoli: Pechino complica l'accordo sul clima
Esteri / “Chiedono il vaccino ma è troppo tardi”: il racconto del medico che cura i pazienti Covid non vaccinati