Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:04
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Le truppe libiche avanzano nei territori controllati dall’Isis

Immagine di copertina

L’esercito fedele al governo di unità nazionale ha annunciato di aver preso il controllo dei quartieri meridionali di Sirte

Le forze allineate con il governo di unità nazionale libico hanno annunciato mercoledì 22 giugno di aver preso il controllo di alcuni quartieri residenziali nella periferia meridionale di Sirte, la roccaforte dell’Isis in Libia.

Le truppe sono avanzate di un chilometro in un’area in precedenza controllata dal sedicente Stato islamico. Negli scontri sono morti decine di soldati su entrambi i fronti.

L’offensiva per riconquistare Sirte, in mano all’Isis dal febbraio del 2015, è cominciata da circa un mese e le brigate provenienti da Misurata una settimana fa erano riuscite a penetrare nella città e a riprendere il controllo del porto.

Il governo di unità nazionale libico sempre mercoledì ha annunciato di “aver messo in sicurezza” alcuni quartieri nella periferia meridionale di Sirte e di stare avanzando verso il centro della città.

Secondo Al-Jazeera le truppe governative si sarebbero impossessate anche di un deposito di munizioni, di una stazione radio e di un impianto per la produzione di energia elettrica.

L’avanzata delle forze filo governative è stata più rapida del previsto ma è stata comunque ostacolata da attentati suicidi, mine e cecchini.

L’Isis dal 2014 si è impossessato di alcune città e villaggi nel territorio libico intorno a Sirte, sfruttando il vuoto di potere e gli scontri tra le milizie rivali esplose da quando è stato deposto nel 2011 il colonnello Muammar Gheddafi.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Studente italiano ucciso a New York, ferito anche un altro connazionale. Arrestato l'aggressore
Esteri / Ambiente, lavoro, giovani e cannabis legale: la Germania prepara la rivoluzione culturale che investirà l’Europa
Esteri / L’addio commosso di Angela Merkel: “Grazie per la fiducia”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Studente italiano ucciso a New York, ferito anche un altro connazionale. Arrestato l'aggressore
Esteri / Ambiente, lavoro, giovani e cannabis legale: la Germania prepara la rivoluzione culturale che investirà l’Europa
Esteri / L’addio commosso di Angela Merkel: “Grazie per la fiducia”
Esteri / Copenaghen, 31 persone trascorrono la notte nel negozio Ikea isolato dalla neve
Esteri / Un quiz per scoprire quanto ne sai sull’Hiv (e smontare le false credenze)
Esteri / India, i bambini muoiono per lo smog. Un decesso su dieci sotto i cinque anni è per l’inquinamento
Esteri / Dalla Francia a Israele: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Grecia, da gennaio obbligo vaccinale per gli over 60: multe di 100 euro al mese per i trasgressori
Esteri / Variante, in Nigeria Omicron presente già a ottobre
Esteri / Unhcr: al via la campagna per salvare 3,3 milioni di rifugiati dal gelo invernale