Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:30
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Libia, Haftar boccia il cessate il fuoco: “Solo marketing”

Immagine di copertina
Khalifa Haftar. Credit: ANSA

Khalifa Haftar, il signore della Cirenaica, boccia l’accordo raggiunto due giorni fa dal Governo di Tripoli con il Parlamento di Tobruk per il cessate il fuoco e per indire nuove elezioni. Ahmed al Mismari, portavoce dell’Esercito nazionale libico guidato da Haftar, ha definito l’intesa “solo marketing per i medi”. “È fumo negli occhi mentre la Turchia con le sue fregate si prepara ad attaccare Sirte e Giufra”, attacca al Mismari oggi, domenica 23 agosto, durante una conferenza stampa, secondo quanto riporta l’agenzia di stampa Agi.

Ieri il Governo di accordo nazionale libico di Tripoli aveva a sua volta di fatto escluso dall’accordo Haftar, che per mesi ha tenuto sotto assedio la capitale.  “Non c’è posto per chi ha le mani sporche con il sangue dei libici e per chiunque abbia commesso violazioni che equivalgono a crimini di guerra e crimini contro l’umanità, e non rinuncia all’applicazione della giustizia nei loro confronti”, aveva chiarito l’esecutivo guidato da Fayez al Serraj, l’unico formalmente riconosciuto dalle Nazioni Unite.

L’intesa è stata annunciata venerdì da Serraj e dal presidente del Parlamento di Tobruk, Aguila Saleh. Il rapporto tra il Parlamento di Tobruk e Haftar si è deteriorato dopo che la scorsa primavera il generale ha lanciato un colpo di stato rivolto anche contro Tobruk.

Leggi anche: Libia, l’Italia rischia di ritrovarsi in casa i mercenari siriani di Erdogan e Putin

Ti potrebbe interessare
Esteri / Il nuovo capo dell’Interpol è Ahmed Naser al-Raisi, un generale accusato di torture e arresti arbitrari
Esteri / “Giulio Regeni ucciso per una rivalità tra servizi segreti”: le rivelazioni di un’inchiesta francese
Esteri / Comprò voti per portare le Olimpiadi a Rio de Janeiro: Nuzman condannato a 30 anni di carcere
Ti potrebbe interessare
Esteri / Il nuovo capo dell’Interpol è Ahmed Naser al-Raisi, un generale accusato di torture e arresti arbitrari
Esteri / “Giulio Regeni ucciso per una rivalità tra servizi segreti”: le rivelazioni di un’inchiesta francese
Esteri / Comprò voti per portare le Olimpiadi a Rio de Janeiro: Nuzman condannato a 30 anni di carcere
Cronaca / Russia, incidente in una miniera di carbone in Siberia: 52 morti
Esteri / Covid, la nuova variante Omicron è arrivata in Europa: primo caso rilevato in Belgio
Esteri / Dalla Germania alla Cina: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Corea del Nord: condannato a morte per aver importato una copia di Squid Game
Esteri / Le storie dei lavoratori che sfidano Amazon nel giorno del Black Friday
Cronaca / Sudafrica, rilevata nuova variante Covid-19: “Minaccia grave”
Esteri / Iran, uccise la fidanzata a 17 anni: impiccato 25enne. Amnesty: “Ha confessato sotto tortura”