Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Libia, Haftar boccia il cessate il fuoco: “Solo marketing”

Immagine di copertina
Khalifa Haftar. Credit: ANSA

Khalifa Haftar, il signore della Cirenaica, boccia l’accordo raggiunto due giorni fa dal Governo di Tripoli con il Parlamento di Tobruk per il cessate il fuoco e per indire nuove elezioni. Ahmed al Mismari, portavoce dell’Esercito nazionale libico guidato da Haftar, ha definito l’intesa “solo marketing per i medi”. “È fumo negli occhi mentre la Turchia con le sue fregate si prepara ad attaccare Sirte e Giufra”, attacca al Mismari oggi, domenica 23 agosto, durante una conferenza stampa, secondo quanto riporta l’agenzia di stampa Agi.

Ieri il Governo di accordo nazionale libico di Tripoli aveva a sua volta di fatto escluso dall’accordo Haftar, che per mesi ha tenuto sotto assedio la capitale.  “Non c’è posto per chi ha le mani sporche con il sangue dei libici e per chiunque abbia commesso violazioni che equivalgono a crimini di guerra e crimini contro l’umanità, e non rinuncia all’applicazione della giustizia nei loro confronti”, aveva chiarito l’esecutivo guidato da Fayez al Serraj, l’unico formalmente riconosciuto dalle Nazioni Unite.

L’intesa è stata annunciata venerdì da Serraj e dal presidente del Parlamento di Tobruk, Aguila Saleh. Il rapporto tra il Parlamento di Tobruk e Haftar si è deteriorato dopo che la scorsa primavera il generale ha lanciato un colpo di stato rivolto anche contro Tobruk.

Leggi anche: Libia, l’Italia rischia di ritrovarsi in casa i mercenari siriani di Erdogan e Putin

Ti potrebbe interessare
Esteri / La variante Delta spaventa il Regno Unito: mai così tanti casi da febbraio
Esteri / Chi è Lina Khan, la nuova dirigente dell'Antitrust americano che fa tremare le Big Tech
Esteri / Covid, la Cina risponde alle accuse: “Gli scienziati di Wuhan meritano il premio Nobel”
Ti potrebbe interessare
Esteri / La variante Delta spaventa il Regno Unito: mai così tanti casi da febbraio
Esteri / Chi è Lina Khan, la nuova dirigente dell'Antitrust americano che fa tremare le Big Tech
Esteri / Covid, la Cina risponde alle accuse: “Gli scienziati di Wuhan meritano il premio Nobel”
Esteri / Omicidio Regeni, l’impertinenza egiziana: “Non c’è motivo per iniziare un processo”
Esteri / Un bisonte e un paio d'occhiali da sole: così sottovoce Biden torna a trattare con Putin
Esteri / “Forza Italia”: Patrick Zaki scrive un bigliettino per gli azzurri dal carcere egiziano
Esteri / Hong Kong, blitz della polizia negli uffici del giornale pro-democrazia: 5 arresti
Esteri / Biden regala a Putin un bisonte di cristallo: ecco cosa simboleggia
Esteri / Violentata in una casa vacanze, 29enne risarcita con 7 milioni da Airbnb
Esteri / Abusati, picchiati, derubati: quei minori stranieri respinti illegalmente alla frontiera del Nord Italia