Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 15:09
Pirelli Summer Promo
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Tetto al prezzo del gas: non c’è l’accordo tra i leader europei, decisione rinviata a ottobre

Immagine di copertina

I Ministri dell’Energia europei sono riuniti a Bruxelles oggi, venerdì 9 settembre, per discutere della crisi energetica e per fare fronte unito dinanzi alla Russia. Nonostante l’incontro sia stato chiamato per l’emergenza dei prezzi, non si discuterà del tetto al prezzo del gas. L'”elefante nella stanza”, secondo alcuni alti funzionari, non sarà menzionato perché ancora divisivo tra i paesi Ue. Un’indecisione che costerà ancora un mese di bollette al rialzo agli europei, visto che il prossimo summit è previsto a ottobre.

S&D

La proposta del “price cap” è stata presentata dalla presidente della Commissione Von der Leyen nel suo pacchetto di misure. La sua idea è di applicare il tetto solo al gas russo, che oggi costituisce il 9% delle importazioni europee, ma non convince i paesi UE per timore che la Russia ritiri il gas dal mercato. Inoltre, la proposta non piace alle altre aziende energetiche perché, se la rappresaglia putiniana non avvenisse, il prezzo del gas russo limitato sarebbe molto più competitivo.

La Repubblica Ceca, la Slovacchia, la Romania e l’Ungheria, più fragili e prudenti di fronte alla Russia, si uniscono all’Olanda nel frenare l’imposizione di un tetto al prezzo del gas. Gli olandesi hanno in casa il principale mercato speculativo sui prezzi dell’energia: più bassi sono i prezzi e la speculazione che circolano nella borsa Ttf, meno ci guadagna lo Stato.

In particolare l’Olanda sarebbe tendenzialmente d’accordo ad applicare un tetto al gas russo, ma contraria alla proposta italiana di applicare il tetto al prezzo del gas a tutto il gas importato in Europa. Anche la Germania sarebbe contraria ad un cap generalizzato (minor prezzo implicherebbe un aumento dei consumi di gas), ma anche ad applicarlo al gas russo.

Spagna e Portogallo sono fuori dal dibattito visto che hanno applicato un sistema speciale per ridurre le bollette autorizzato dalla Commissione per via della loro situazione di isolamento energetico rispetto agli altri stati Ue. Non si tratta di un tetto al prezzo del gas ma di un tetto al prezzo dell’elettricità venduta ai cittadini. L'”eccezione iberica” permette ai due governi di imporre un tetto all’energia venduta dalle loro centrali, queste ultime vengono poi compensate dallo Stato che paga la differenza tra il prezzo di mercato del gas e il prezzo di vendita dell’elettricità imposto dal cap. La misura non intacca quindi i guadagni degli esportatori di gas, né degli speculatori, ma attinge ai conti pubblici. Europa Today riporta che il risparmio degli spagnoli e dei portoghesi in bolletta è fluttuato tra l’11% e il 30%.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Regno Unito, due cavalli corrono liberi nel centro di Londra: almeno una persona ferita
Esteri / Esclusivo – Viaggio nell’Europa rurale, dove l’estrema destra avanza sfruttando il senso di abbandono
Esteri / Gaza: oltre 34.260 morti dal 7 ottobre. Israele richiama due battaglioni di riservisti da inviare nella Striscia. Cisgiordania, Idf: "Uccisa una donna palestinese che ha tentato di accoltellare alcuni soldati". Continuano gli scambi di colpi tra Tel Aviv e Hezbollah al confine con il Libano. Anche l'Ue chiede un'indagine indipendente sulle fosse comuni a Khan Younis
Ti potrebbe interessare
Esteri / Regno Unito, due cavalli corrono liberi nel centro di Londra: almeno una persona ferita
Esteri / Esclusivo – Viaggio nell’Europa rurale, dove l’estrema destra avanza sfruttando il senso di abbandono
Esteri / Gaza: oltre 34.260 morti dal 7 ottobre. Israele richiama due battaglioni di riservisti da inviare nella Striscia. Cisgiordania, Idf: "Uccisa una donna palestinese che ha tentato di accoltellare alcuni soldati". Continuano gli scambi di colpi tra Tel Aviv e Hezbollah al confine con il Libano. Anche l'Ue chiede un'indagine indipendente sulle fosse comuni a Khan Younis
Esteri / Gaza: oltre 34.180 morti. Hamas chiede un'escalation su tutti i fronti. Tel Aviv nega ogni coinvolgimento con le fosse comuni di Khan Younis. Libano, Idf: "Uccisi due comandanti di Hezbollah". Il gruppo lancia droni su due basi in Israele. Unrwa: "Impedito accesso ai convogli di cibo nel nord della Striscia"
Esteri / Gaza, caso Hind Rajab: “Uccisi anche i due paramedici inviati a salvarla”
Esteri / Suoni di donne e bambini che piangono e chiedono aiuto: ecco la nuova “tattica” di Israele per far uscire i palestinesi allo scoperto e colpirli con i droni
Esteri / Francia, colpi d'arma da fuoco contro il vincitore di "The Voice 2014": è ferito
Esteri / Gaza, al-Jazeera: "Recuperati 73 corpi da altre tre fosse comuni a Khan Younis". Oic denuncia "crimini contro l'umanità". Borrell: "Israele non attacchi Rafah: provocherebbe 1 milione di morti". Macron chiede a Netanyahu "un cessate il fuoco immediato e duraturo". Erdogan: "Evitare escalation". Usa: "Nessuna sanzione per unità Idf, solo divieto di ricevere aiuti"
Esteri / Raid di Israele su Rafah: ventidue morti tra i quali nove bambini
Esteri / Influenza aviaria, la preoccupazione dell’Oms per la trasmissione tra umani