Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Il leader dell’Isis al-Baghdadi avrebbe lasciato Mosul

Immagine di copertina

Il califfo del sedicente Stato islamico avrebbe trovato rifugio nel deserto affidando la gestione dei combattimenti sul campo ai suoi comandanti

Il leader del sedicente Stato islamico, Abu Bakr al-Baghdadi, avrebbe lasciato la gestione dei combattimenti sul campo a Mosul, in Iraq, ai suoi comandanti. A riferirlo sono gli ufficiali statunitensi e iracheni secondo i quali al-Baghdadi avrebbe trovato rifugio nel deserto.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come.

Non è possibile stabilire con certezza dove si trovi in realtà il “califfo”, ma le fonti dell’intelligence americana e irachena hanno registrato un’assenza di comunicazione da parte del gruppo dirigenziale dell’Isis. La progressiva perdita di controllo sul territorio di Mosul fa quindi pensare che abbia lasciato la città più popolosa che l’Isis sia mai riuscito a conquistare.

È difficile seguire le tracce di al-Baghdadi, che non usa mezzi di comunicazione e si sposta molte volte nel corso della giornata. Dalle indagini condotte, pare che il leader dell’Isis preferisca nascondersi tra i civili, in ambiente familiare, piuttosto che rimanere tra i combattenti. 

L’ultimo messaggio registrato di al-Baghdadi risale a novembre 2016 quando è cominciata la battaglia a Mosul. Il califfo aveva invitato i suoi seguaci a combattere gli infedeli e far scorrere il loro sangue in fiumi.

Più della metà dei seimila jihadisti lasciati a difendere la città sono stati uccisi, secondo quanto riporta Hisham al-Hashimi. I capi militari statunitensi sono ottimisti e ritengono che la riconquista completa di Mosul sia vicina.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Il Papa si scusa per il termine “frociaggine”: “Non volevo offendere nessuno, la Chiesa è di tutti”
Esteri / Gaza, al-Jazeera: oltre 20 morti in un nuovo raid di Israele a Rafah. Idf smentiscono. Carri armati israeliani raggiungono il centro città. Tel Aviv schiera un'altra brigata. Oms: 723 operatori sanitari uccisi dal 7 ottobre. Quasi 36.100 vittime in totale. Mar Rosso: attaccato un mercantile al largo dello Yemen. Spagna, Irlanda e Norvegia riconoscono lo Stato di Palestina. Slovenia deciderà il 30 maggio. No della Danimarca
Esteri / “Nei seminari c’è già troppa frociaggine”: la frase omofoba attribuita a Papa Francesco
Ti potrebbe interessare
Esteri / Il Papa si scusa per il termine “frociaggine”: “Non volevo offendere nessuno, la Chiesa è di tutti”
Esteri / Gaza, al-Jazeera: oltre 20 morti in un nuovo raid di Israele a Rafah. Idf smentiscono. Carri armati israeliani raggiungono il centro città. Tel Aviv schiera un'altra brigata. Oms: 723 operatori sanitari uccisi dal 7 ottobre. Quasi 36.100 vittime in totale. Mar Rosso: attaccato un mercantile al largo dello Yemen. Spagna, Irlanda e Norvegia riconoscono lo Stato di Palestina. Slovenia deciderà il 30 maggio. No della Danimarca
Esteri / “Nei seminari c’è già troppa frociaggine”: la frase omofoba attribuita a Papa Francesco
Esteri / La Russia toglierà i talebani dalla lista delle organizzazioni terroristiche
Esteri / Papa Nuova Guinea: 670 morti e 2.000 sepolti vivi per una frana nella provincia di Enga
Esteri / Medvedev: “Se Usa attaccano obiettivi russi, sarà guerra mondiale"
Esteri / Gaza, raid israeliano su un campo per sfollati a Rafah: 45 morti. Idf: eliminati 2 comandanti di Hamas. Tel Aviv: "Civili uccisi da un incendio". Crosetto: "Ingiustificabile". Ue, Borrell accusa: "Ignorata la Corte de L'Aja". Qatar: "Complica i negoziati". Erdogan paragona Netanyahu a Hitler e Milosevic. Il premier: "tragico incidente". Lo Stato ebraico apre un'indagine militare. Sparatoria tra Idf e truppe egiziane al valico di Rafah: un morto. Oltre 36mila vittime e 81mila feriti dal 7 ottobre
Esteri / Russia-Ucraina, il segretario Nato Stoltenberg attacca la Cina: “Alimenta la guerra in Europa”
Esteri / Hamas lancia una raffica di razzi verso il centro di Israele. Tregua, i negoziati riprenderanno martedì in Egitto
Esteri / “Gli arabi vadano via, Gaza sarà nostra”: l’agghiacciante intervista alla madrina dei coloni israeliani Daniela Weiss