Covid ultime 24h
casi +23.641
deceduti +307
tamponi +355.024
terapie intensive +46

Le api sanno giocare a calcio, più o meno

Una ricerca sulla rivista scientifica Science mostra l'incredibile flessibilità cognitiva dei piccoli insetti, che sono in grado di imitare comportamenti appresi

Di TPI
Pubblicato il 24 Feb. 2017 alle 10:25 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 22:40
0
Immagine di copertina

Un nuovo studio, pubblicato il 23 febbraio sulla rivista scientifica Science, mostra che le api sono in grado di imparare un comportamento del tutto innaturale, in maniera semplice e rapida.

I ricercatori dell’Università Queens Mary di Londra hanno testato l’intelligenza dei piccoli insetti sociali insegnando loro a infilare una pallina in un buco al centro di una piattaforma. Una forma rudimentale di sport, simile al calcio e al golf. 

Che le api fossero animali intelligenti, rispetto alle loro dimensioni, è cosa nota. Quello che ha stupito gli scienziati è stata la modalità di apprendimento degli insetti.

Sono stati utilizzati tre set sperimentali. Nel primo caso, le api sono state addestrate a fare goal vedendo una finta ape magnete, guidata dagli sperimentatori, spostare la palla all’interno del buco. Una volta compiuto il gesto, le api erano premiate con una soluzione zuccherina.

*Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come.*

Messaggio politico elettorale. Committente: Tobia Zevi

La scoperta si fa più interessante per il secondo gruppo di insetti. A quest’ultimi i ricercatori non hanno mostrato l’azione da compiere. Alcune api sono state inserite in un gruppo di compagne che aveva già imparato a ottenere la soluzione zuccherina. Il secondo gruppo ha così imparato per imitazione, una volta inserito in un contesto sociale con comportamenti diffusi tra i soggetti.

Un terzo gruppo di api è stato messo su una piattaforma con diverse palline. Le api avevano visto le compagne muovere le sfere più lontane dal centro, ma in questo contesto si sono subito dirette verso quelle più vicine al buco, per facilitarsi il compito.

“Le api non hanno soltato imitato il comportamento delle loro compagne, ma si sono migliorate”, racconta Olli Loukola, uno degli autori dello studio. “Questa ricerca mostra l’incredibile flessibilità cognitiva di questi animali, un unicum nel mondo degli insetti”.

Ecco il video dell’esperimento, pubblicato sul canale Youtube ufficiale dell’Università Queens Mary di Londra:


**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.