L’Isis minaccia Obama e la Casa Bianca

Lo Stato Islamico ha diffuso un video che minaccia gli Stati Uniti

Di Redazione TPI
Pubblicato il 17 Set. 2014 alle 17:41 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 20:12
0
Immagine di copertina

L’Isis ha diffuso un nuovo video in cui minaccia di colpire la Casa Bianca e uccidere le forze statunitensi.

Esplosioni, soldati morti, miliziani armati di lanciarazzi e un fermo immmagine con Barack Obama. Il trailer propagandistico degli jihadisti dello Stato Islamico è una risposta alla campagna militare del presidente americano Barack Obama, il quale ha annunciato di voler “distruggere” l’organizzazione terroristica.

Il video si ispira a Hollywood e si intitola “Flames of War”. Si chiude con la scritta “Coming soon”. La durata è di 52 secondi e alterna sequenze di esplosioni al rallentatore a immagini di soldati americani a terra o mentre vengono trasportati verso un elicottero in barella.

A metà del video appare per pochi secondi l’ex presidente americano George W. Bush: l’immagine è ripresa da un filmato del 2003 sulla portaerei USS Abraham Lincoln, quando Bush annunciò “Missione compiuta” in Iraq.

In un altro fermo immagine, alcuni miliziani dell’Isis incappucciati impugnano una pistola e la puntano alla nuca di civili inginocchiati. Si distingue tra le esplosioni la voce di Obama e un estratto video della Casa Bianca: “Le truppe americane non torneranno a combattere in Iraq”, afferma nel video il presidente Usa.

Il trailer si conclude con la scritta “Flames of War” e il sottotitolo: “La battaglia è appena iniziata”. Il video è stato rilanciato dall’Al Hayat Media Center.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.