Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 07:31
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

L’Isis minaccia Obama e la Casa Bianca

Immagine di copertina

Lo Stato Islamico ha diffuso un video che minaccia gli Stati Uniti

L’Isis ha diffuso un nuovo video in cui minaccia di colpire la Casa Bianca e uccidere le forze statunitensi.

Esplosioni, soldati morti, miliziani armati di lanciarazzi e un fermo immmagine con Barack Obama. Il trailer propagandistico degli jihadisti dello Stato Islamico è una risposta alla campagna militare del presidente americano Barack Obama, il quale ha annunciato di voler “distruggere” l’organizzazione terroristica.

Il video si ispira a Hollywood e si intitola “Flames of War”. Si chiude con la scritta “Coming soon”. La durata è di 52 secondi e alterna sequenze di esplosioni al rallentatore a immagini di soldati americani a terra o mentre vengono trasportati verso un elicottero in barella.

A metà del video appare per pochi secondi l’ex presidente americano George W. Bush: l’immagine è ripresa da un filmato del 2003 sulla portaerei USS Abraham Lincoln, quando Bush annunciò “Missione compiuta” in Iraq.

In un altro fermo immagine, alcuni miliziani dell’Isis incappucciati impugnano una pistola e la puntano alla nuca di civili inginocchiati. Si distingue tra le esplosioni la voce di Obama e un estratto video della Casa Bianca: “Le truppe americane non torneranno a combattere in Iraq”, afferma nel video il presidente Usa.

Il trailer si conclude con la scritta “Flames of War” e il sottotitolo: “La battaglia è appena iniziata”. Il video è stato rilanciato dall’Al Hayat Media Center.

Ti potrebbe interessare
Esteri / La crisi del Libano: viaggio nel Paese dove la politica settaria tiene in ostaggio la giustizia
Esteri / Tensioni UE-Polonia, Morawiecki: “Se vorranno la terza guerra mondiale ci difenderemo con tutte le armi”
Esteri / Colpo di Stato in Sudan: arrestati il capo del governo Hamdok e altri ministri
Ti potrebbe interessare
Esteri / La crisi del Libano: viaggio nel Paese dove la politica settaria tiene in ostaggio la giustizia
Esteri / Tensioni UE-Polonia, Morawiecki: “Se vorranno la terza guerra mondiale ci difenderemo con tutte le armi”
Esteri / Colpo di Stato in Sudan: arrestati il capo del governo Hamdok e altri ministri
Esteri / Boom di contagi nel Regno Unito, il governo corre ai ripari e apre al Green Pass
Esteri / Colombia, catturato il narcotrafficante Otoniel. Il presidente Duque: "È il colpo del secolo"
Esteri / Erdogan espelle 10 ambasciatori occidentali tra cui Usa e Francia
Esteri / I vincitori del Wildlife Photographer of the Year 2021
Esteri / Un sistema progettato per evitare la tirannia della maggioranza ha creato la tirannia della minoranza
Esteri / Senatore eletto coi brogli. Ma neanche ora che è stato scoperto dovrà restituire un euro
Esteri / Esercito Europeo: cos’è, come funziona e chi ne fa parte